Al Cinema Antares di Ceccano affascinante salto indietro nel tempo con “Profumo di Donna”

A oltre quarant’anni di distanza dalla prima proiezione del film “Profumo di Donna”, il Comune di Ceccano questa sera alle 20,30, presso il Cinema Teatro Antares, proporrà attraverso gli Assessorati alla Cultura, alla Pubblica Istruzione ed ai Grandi Eventi, la proiezione di questo capolavoro diretto dal regista Dino Risi nel 1974. Tratto dal romanzo “Il buio e il miele” di Giovanni Arpino, questo film è interpretato da un magistrale Vittorio Gassman che, quando la pellicola fu presentata in concorso al Festival di Cannes 1975, gli valse il premio per la migliore interpretazione maschile, ricevendo anche due nomination ai premi Oscar 1976 come miglior film straniero e migliore sceneggiatura non originale.

Nel 1992 di “Profumo di Donna” venne realizzato un remake diretto da Martin Brest ed interpretato da Al Pacino, intitolato “Scent of Woman”. La celebre pellicola sarà protagonista questa sera all’Antares grazie ad una proiezione gratuita, proposta alle in seno alla rassegna “Il Cinema e la Memoria” curata in collaborazione con la Compagnia “Teatro dell’Appeso” di Frosinone, l’Associazione “Cine@rte” di Ceccano e la Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. “Questa pellicola di Risi – ricorda Stefano Gizzi, Assessore alla Cultura – rappresenta un’autentica pietra miliare del nostro patrimonio nazionale cinematografico” e, come conferma anche l’Assessore Mario Sodani, si tratta “di un vero e proprio evento di grande rilievo, anche per il fatto che apre a riflessioni profonde sui sentimenti e la disabilità”.

Per il Vice Sindaco, Massimo Ruspandini, con delega ai Grandi Eventi, “Ceccano anche stasera ha la possibilità di rafforzare il suo inserimento in un circuito culturale che, grazie alla sinergia che abbiamo tra Assessorati ed oggi anche con diverse Associazioni importanti a livello regionale, consente alla nostra città di aprire un percorso culturale importante per far conoscere ed apprezzare anche alle giovani generazioni i capolavori del nostro cinema”. Attraverso questa rassegna, l’Amministrazione fabraterna intende porre in risalto l’impegno artistico, la tensione etica e la dimensione formativa di opere che nella nostra cultura hanno lasciato il segno ed anche assicurare eventi formativi, come il workshop sul doppiaggio che mercoledì mattina sarà tenuto dall’attore doppiatore, Rodolfo Traversa.

Menu