martedì 12 novembre 2013

Angelino Stella: “Nonostante i riscaldamenti spenti, le polveri sottili continuano a soffocare Ceccano”

Mozione Al Sindaco/Presidente del C./Assessori/ consiglieri comunali
Ambiente e polveri sottili drammatica conferma alle mie denunce decennali, sempre negate dal palazzo. E tutti, governanti e organi di controllo tacciono. Si accontentano di bloccare il traffico per sentirsi ambientalisti.(Sic!)

In queste ultime settimane abbiamo assistito increduli ad un clima tipico della primavera inoltrata con temperature fuori da ogni statistica. Però questo caldo umido simile a quello dei paesi sub-tropicali figlio dei drammatici cambiamenti climatici in corso sul pianeta(effetto serra), provocati dalla corsa esagerata al consumismo ed al PIL (vero tumore per l’ecosistema) dell’intera umanità, ha consentito sia di risparmiare una montagna di euro, che di rallentare l’immissione in atmosfera di Co2 con la combustione dei combustibili fossili per il riscaldamento.

Da tale mutamento atmosferico era naturale aspettarsi una situazione nettamente migliore degli anni precedenti della consistenza delle PM10 a Ceccano, a Frosinone e nelle aree limitrofe. Invece, da un mio accertamento presso gli uffici comunali competenti è arrivata una sgradita drammatica sorpresa. Pur con tutte le caldaie e fonti varie di riscaldamento spente, le polveri sottili continuano a soffocare la comunità in cui viviamo, tanto che il 30 ottobre 2013 il limite massimo previsto a Ceccano è stato di gran lunga superato e negli altri giorni a decorrere dal 15 ottobre all’8 novembre i limiti giornalieri hanno sfiorato i limiti consentiti.

Quindi lo scrivente ancora una volta aveva visto giusto nel zittire i negazionisti delle Pm 10 di origine diversa da quella delle combustioni da riscaldamento e da quella da imputare al traffico. Infatti i nostri amministratori locali con 10 anni di gestione Ciotoli, a seguire con l’attuale Sindaco e il Presidente del C. Antonello Ciotoli, pur sollecitati dal sottoscritto con denunce pubbliche e richieste di varie commissioni d’inchieste sempre negate e respinte per ben 6 volte in consiglio, per verificare i fumi industriali presenti tra Ceccano Frosinone, attraverso questi dati hanno ricevuto un altro sonoro ceffone che fa emergere ancora con più forza la loro inerzia nel capire e nel voler scoprire le veri fonti da Co2 e da Pm10 e Pm 2.5 sul territorio.

La prova regina del loro mancato forte convincimento nella difesa ambientale e della salute della comunità, fatta sui fatti e non sulle chiacchiere come loro solito fare, è la mancata delibera di Giunta M. sul varo della commissione d’inchiesta ambientale del CNR, proposta dallo scrivente e approvata dal consiglio lo scorso febbraio, per scandagliare il territorio e la verifica del decorso ventennale di alcune gravi malattie sulla popolazione. Tale commissione scientifica d’inchiesta, era necessaria sia a scoprire le vere fonti inquinanti:altro che riscaldamento ed automobili, che le eventuali correlazioni tra l’inquinamento delle acque, terreni e aria in città. Per stanziare i 30 mila euro necessari per la commissione il comune doveva solo rinunciare ad assumere l’addetto stampa e a finanziare sagre e feste del contadino per migliaia di euro. Quindi non è un problema di bilancio. Evidentemente se tale atto non viene partorito ci sono problemi ostativi particolari ed ambigui che sfuggono allo scrivente e alla cittadinanza.

Ecco tutti noi, chiediamo al palazzo, compreso quell’ordinato greggio belante lungi dal diventare leoni arrabbiati che ogni volta vi votano, di conoscere chi ha paura di tale inchiesta visto che viene sistematicamente bocciata, e quali sono queste complicazioni che non vi consentono di tutelare la nostra salute al meglio e di dirci finalmente la verità con dati medici incontrovertibili sull’incidenza dei tumori in Città e eventuali correlazioni con l’inquinamento con in testa il fiume Sacco? Dati, che possono arrivare solo da un’inchiesta appropriata fatta da enti e persone qualificate che scandagliano ad una ad una le cartelle cliniche di tutti i decessi avvenuti negli ultimi 20 anni, per stabilire la malattia scatenante dei decessi e non quella finale. Pertanto si chiede votazione palese sul varo di una commissione d’inchiesta ambientale e medica da affidare al CNR per scoprire correlazioni eventuali tra l’inquinamento sul territorio ed alcune gravi malattie e l’origine delle fonti inquinanti.

Ceccano 11/11/2013
Il consigliere comunale Angelino Stella

Da Jolly Auto, concessionaria FCA del Gruppo Jolly Automobili, parte una fortissima azione di marketing in collaborazione con Leasys.

Il capolista di “Centro solidale” per Zingaretti: «I cittadini premieranno l’alleanza del fare». L'evento si svolgerà a partire dalle 16:30.

La palpeggia e le infila le mani nelle parti intime. 20enne di Veroli denuncia il datore di lavoro per violenza sessuale
10 ore fa

FROSINONE TODAY - Per lungo tempo, così come avviene per molte donne, aveva sopportato le molestie sessuali del suo datore di lavoro. Lei, ...

Chiusa dai Carabinieri una rivendita di auto abusiva e con dipendenti senza contratto
4 ore fa

FROSINONE TODAY - Vendeva automobili all'interno di una struttura abusiva. Non solo. Nella concessionaria lavoravano quattro persone, tre delle quali senza contratto. I ...

Cassino, cane poliziotto fiuta e trova 18 stecche di hashish, un arresto
9 ore fa

FROSINONE TODAY - E' stato incastrato dal fiuto di Yago, cane poliziotto in azione a Cassino dove, gli agenti del commissariato diretti dal ...

Anagni, colpo grosso alla scuola De Magistris. Svuotata la sala multimediale di pc e tablet
5 ore fa

FROSINONE TODAY - Brutta sorpresa per il personale ATA e la direzione della scuola Ambrosi De Magistris in pieno centro urbano ...

Anche Gruppo Jolly Automobili partecipa alla Champions Soccer Ciociaria
8 ore fa

CIOCIARIA24 - Con tale iniziativa - ha spiegato il patron dell'evento, Cav. Dante Abballe - si intende «stimolare, attraverso la collaborazione dei Comuni, il senso di appartenenza alla propria città e l’attaccamento alla terra ciociara».

La Volvo XC60 è l'auto più sicura del 2017 secondo i test Euro NCAP
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - La XC60 ha ottenuto un punteggio altissimo, il 98%, nella categoria Occupanti Adulti e nella sua classe di appartenenza, Grandi SUV/...

Inossidabile Fiesta: la piccola di casa Ford diventa grande
3 giorni fa

AUTOSHOW24 - Stavolta ce n'è davvero per tutti, dai drivers basic a quelli più esigenti. La nuova Ford Fiesta si è presentata al ...

E tu che Tipo sei? Be Free o Be Free Plus?
4 giorni fa

AUTOSHOW24 - Jolly Auto, in collaborazione con Leasys, azienda leader europea nel noleggio a lungo termine, ha studiato una strepitosa formula rateale ...

Europrogetto DTT, la Regione Lazio ha candidato Frascati
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Realizzare in sette anni un impianto in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Test ed e' il progetto europeo a cui la Regione Lazio ha candidato il centro Enea di Frascati.

Meno operai, solo specializzati e trasversali: ecco il futuro del Lavoro
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Il futuro del mondo del Lavoro in provincia di Frosinone. L'analisi del Consiglio Generale Cisl riunito a Fiuggi. La radiografia del settore. Le prospettive. Le vertenze aperte. I risultati raggiunti. No ai populismi. Ecco dove stiamo andando.

La Birra dell'anno? Viene prodotta in 5 aziende del Lazio
4 giorni fa

THESTARTUPPER - Cinque birre laziali conquistano la medaglia nella XIII edizione del premio 'Birra dell'Anno' promosso da Unionbirrai. I numeri di un fenomeno industriale in crescita.