mercoledì 13 febbraio 2013

Antenne via Badia e via della Valle: Maliziola scrive a Telecom, Ericsson e Ferrovie dello Stato

Manuela-MaliziolaDurante uno dei tanti sopralluoghi effettuati dal Sindaco Maliziola nelle varie zone di Ceccano, è emersa, nella popolosa contrada Badia, una problematica lamentata dai cittadini che vivono nelle immediate vicinanze di un tratto ferroviario della superveloce. Infatti, gli stessi facevano rilevare una situazione di grande disagio che stanno vivendo a causa del rumore provocato dai generatori di corrente che alimentano due antenne istallate in via Badia e in via della Valle.

Dopo aver accertato la competenza dei vari gestori telefonici, il Sindaco inoltrava, nei giorni scorsi, una lettera a Telecom Italia Spa, ad Ericsson Italia spa e a Ferrovie dello Stato, nella quale chiede una soluzione al problema manifestato dai cittadini al fine di tutelare la loro incolumità, come si può leggere nella lettera di seguito riportata.

Il Sindaco Maliziola auspica una soluzione entro breve tempo per far cessare i notevoli disagi da inquinamento acustico che i cittadini stanno subendo, impegnandosi, qualora non avesse sollecito riscontro da parte degli organi interessati, a proseguire tale battaglia in favore dei cittadini.

Di seguito la lettera scritta dal sindaco Maliziola

Oggetto: antenne istallate in contrada Badia nel comune di Ceccano.

La presente per rappresentarVi una annosa problematica che riguarda la salute e l’incolumità dei nostri concittadini, nonché la tranquillità del riposo notturno dei residenti della popolosa contrada Badia di Ceccano. Infatti, lamentano tali residenti che nella suddetta zona sono state installate n. 2 antenne, delle quali una in prossimità della linea superveloce presso il sottopasso ferroviario di via della Valle e l’altra presso il sottopasso ferroviario di via della Badia, le quali vengono alimentate tramite un generatore di corrente.

Tutto ciò provoca notevoli disagi e inquinamento acustico nei confronti degli stessi che sono costretti a tenere chiuse le finestre sia durante il periodo invernale che estivo oltre a non poter soggiornare fuori dalle loro abitazioni stante gli assordanti rumori prodotti dai generatori di corrente.

Con la presente, pertanto, al fine di risolvere definitivamente tale problematica, nel sollecitarVi ad opportune risoluzioni, Vi invitiamo ad effettuare un sopralluogo con i tecnici quanto prima.
In attesa di un Vs riscontro, porgiamo distinti saluti.

Il Sindaco
Avv. Manuela Maliziola

Ti potrebbe interessare
Terapie domiciliari a Roma: una risorsa importantissima, ecco come fare

Terapie domiciliari Roma - Trovare a Roma terapie domiciliari svolte seriamente non è semplice, ma noi ci siamo riusciti. Per svolgere questo particolare trattamento bisogna ...

Analisi baropodometrica: a Roma la fanno proprio tutti, giovani e grandi

Analisi baropodometrica Roma - A Roma si può dire che l'analisi baropodometrica non viene affatto sottovalutata, anzi. L'esame è apparentemente semplice ma in realtà può ...

Ipertermia: a Roma è una risorsa, ecco perché

Ipertermia Roma - Quando si parla di ipertermia, a Roma ma anche altrove, subito ci si preoccupa, perché il problema è serio e può ...

Video su Instagram: come crearli nel modo più efficace

Instagram - È oramai risaputo che i video sono molto incisivi sul social. Il loro successo, più o meno elevato, tuttavia, dipende dalla ...