23 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Bagno di folla per la presentazione ufficiale di Massimo Ruspandini Sindaco

Un  bagno di folla ha salutato, ieri sera presso il ristorante “L’Impero” sulle note dell’inno di Mameli, la presentazione ufficiale dell’assessore provinciale Massimo Ruspandini quale candidato unico del Pdl e del centrodestra a sindaco di Ceccano. La coalizione messa in campo, senza dubbi la più forte di sempre, si è mostrata compatta e determinata, sicura di avere tutte le carte in regola per ottenere una vittoria storica e garantire così a Ceccano quella svolta e quella rinascita che la popolazione attende dopo anni di inefficienza amministrativa e di regresso sociale, culturale ed economico.

Testimonianza concreta ed eloquente di tutto ciò è stata la presenza dei vertici provinciali e regionali del Popolo della Libertà, di cui Ruspandini è espressione ed elemento di punta. A “battezzare” la candidatura dell’assessore provinciale sono infatti intervenuti Vincenzo Piso, coordinatore regionale del Pdl; Alfredo Pallone, vice coordinatore regionale del partito ed eurodeputato; Antonello Iannarilli, presidente della Provincia; Annalisa D’Aguanno, vicepresidente della commissione regionale Lavoro; Adriano Roma, vicecoordinatore provinciale del Pdl oltre, ovviamente, ai rappresentanti provinciali e locali dei partiti che compongono la coalizione scesa in campo a sostegno di Ruspandini. Il partito è quindi tutto unito e convinto intorno a questa scelta, certo, dai vertici alla base, di come Ruspandini sia l’uomo giusto per vincere nelle elezioni del prossimo 6 maggio. Presenti anche i coordinatori, i rappresentanti e i componenti delle numerose liste, di partito e civiche, che hanno scelto di sostenere Ruspandini nella corsa per Palazzo Antonelli, tutti persuasi che il progetto di rinnovamento proposto sia l’unico in grado di far rinascere Ceccano.

Ma, e forse soprattutto, vanno ricordate le centinaia di persone – fra iscritti, simpatizzanti, supporter e semplici cittadini – accorse all’Impero per affermare la propria scelta di campo, per far sentire il proprio sostegno a Ruspandini e alla sua squadra, per dimostrare quanto Ceccano creda nella sua candidatura e nel suo programma di rinnovamento e rinascita. Uno stato d’animo entusiasta e determinato che è più volte esploso in scroscianti e lunghi applausi che hanno scaldato platea e relatori.

Il presidente della Provincia Antonello Iannarilli ha aperto gli interventi sottolineando come <i primi segnali di rinnovamento ci sono stati già nel 2009 quando, in occasione delle elezioni provinciali, riuscimmo a conquistare con un risultato eclatante un collegio importante come quello di Ceccano con l’elezione di Ruspandini al consiglio provinciale. Un’occasione storica è quindi davanti a noi, siamo vicini alla svolta, siamo tutti vicini a Massimo, persona che ha una grande voglia di fare, che fa politica per passione e che saprà guidare la città nella sua rinascita>.

Vincenzo Piso, coordinatore regionale del Pdl, ha messo in evidenza le qualità di Ruspandini: <Massimo ha le spalle larghe, ha un cursus honorum di grande prestigio, si è fatto da solo lavorando, ha accanto a sé una splendida squadra giovane e nuova ed ha le capacità di vincere il 6 maggio per far ripartire Ceccano. Noi come Pdl regionale siamo con lui e lo supporteremo in questa battaglia elettorale>.

Alfredo Pallone, vice coordinatore regionale ed eurodeputato del Pdl: <Dobbiamo mettere al centro della nostra azione il cittadino e Massimo Ruspandini saprà farlo. Ceccano è in ginocchio, moribonda, con una situazione ambientale ed economica disastrosa, ma con la sua voglia di fare Massimo riuscirà, ma dovrà dialogare con Provincia, Regione e Governo e anche questo saprà farlo. La vittoria stavolta è possibile. Noi saremo vicini a Ruspandini e lo faremo nella certezza che è l’uomo giusto per vincere>.

Dal canto suo Ruspandini, accolto da una vera standing ovation, ha evidenziato con forza come la svolta per Ceccano sia davvero vicina. <Un cambiamento che – ha rimarcato – parte dal basso, forte dell’investitura popolare che la nostra coalizione ha avuto già in occasione del recente tesseramento ma ancora di più grazie ad un crescente coinvolgimento di settori sempre più ampi della società civile ceccanese. Ecco – ha sottolineato Ruspandini – ciò che maggiormente ci fa sperare sono proprio l’entusiasmo della gente e la convinzione dimostrata nel nostro progetto. Un programma ed una coalizione che vanno ben oltre il Pdl>. Quanto agli obiettivi amministrativi, l’assessore provinciale è stato molto chiaro: <La nostra priorità è far sì che Ceccano possa riappropriarsi del suo storico ruolo di guida della Valle dell’Amaseno e che quindi torni a ragionare in un’ottica comprensoriale. Dobbiamo far emergere le peculiarità positive della nostra città rimettendo la politica al centro del nostro lavoro, lavorando insieme ai cittadini e dialogando con tutte le istituzioni. Fra 74 giorni, quando andremo alle urne, i nostri cittadini finalmente torneranno ad essere orgogliosi di essere ceccanesi>.

Menu