martedì 17 gennaio 2012

Ceccano 2012: il nuovo movimento civico.

Vorrei condividere con voi un’esperienza che si sta rivelando molto interessante quanto inaspettata. Da poco, sono entrato a far parte di un nuovo movimento civico ceccanese che forse avrete già sentito nominare: “Ceccano2012″. Nonostante non ci siano nomi altisonanti ed inflazionati, di quelli che ultimamente riempiono le prime pagine dei giornali locali, ho visto qualcosa di più di un semplice comitato elettorale pronto a raccogliere voti a destra e a manca.

Ho visto onestà, trasparenza, partecipazione, sacrificio disinteressato e voglia di cambiare davvero il nostro paese, tramite proposte e non proclami.

Vi racconto solo il metodo con il quale si giunge alle proposte:
-si stabilisce il tema all’ordine del giorno
-ci si dispone a mo di tavola rotonda
-si intraprende una discussione generale di vari durata
-ad ognuno vengono concessi 2 minuti per esporre la propria idea sul fatto
-si compie un’eventuale secondo giro di pareri
-si suddividono su una tabella i problemi e le soluzioni proposte
-discussione finale
-a maggioranza si scelgono le proposte ritenute più importanti che andranno a far parte del programma

Una cosa del genere non esisteva a Ceccano, chiunque creda nelle possibilità di riuscita di tale progetto, che passerà per le elezioni 2012 ma non sarà finalizzato ad esse, è il benvenuto: abbiamo bisogno di cittadini e non di polticanti per costruire il nostro paese. Inoltre candidati a sindaco e consiglieri verranno eletti con il metodo delle primarie sia interne che aperte; non esistono dunque gerarchie preordinate, solo idee, proposte e soluzioni ai problemi. Io ho deciso di partecipare e chiedo: c’è altrettanta libertà di partecipazione nello scenario politico ceccanese? Sta a noi decidere con quali mezzi creare il nostro futuro.

Per approfondire il tema: www.ceccano2012.net

Gianluca Popolla