CECCANO – Blitz degli agenti della Dogana di Napoli e della Guardia di Finanza di Frosinone

Blitz degli agenti della Dogana di Napoli e della Guardia di Finanza di Frosinone su mandato della Procura di Napoli nei locali di una Srl sita da circa 4 mesi anche in Ceccano, ma con sede legale nel capoluogo campano, in via San Sebastiano, a pochi passi dal Palazzo Comunale. L’operazione, scattata nella tarda mattinata odierna, rientrerebbe in un’indagine portata avanti in Campania su una società attiva nel settore dell’informatica che risulterebbe fantasma.

Supportati da una squadra di Vigili del Fuoco, che ha operato la forzatura di una grata in ferro, posta all’ingresso dello stabile, e di una porta di alluminio gli agenti, oltre 10, hanno fatto irruzione al suo interno a ora di pranzo, più precisamente alle ore 13:20, restandovi fino alle 15:00 circa. Gli stessi hanno poi perquisito l’intero locale, probabilmente alla ricerca di qualche ulteriore prova utile alle indagini in corso, sequestrando anche quel poco materiale che vi si trovava al suo interno, in modo particolare libri contabili, fatture e stando ad alcune indiscrezioni anche un computer.

Dalle testimonianze raccolte, la Srl aveva aperto a Ceccano da soli pochi mesi, ma i suoi responsabili non si erano mai fatti vivi presso la locale sede se non in due rare circostanze: l’apertura, con affissione di una tabella riportante la dicitura della Srl ed in un seconda circostanza con la sistemazione di una scrivania ed un computer. Stando all’operazione della Gdf si sospetterebbe un’attività illecita da parte della stessa, al punto da non essere escluse attività di raggiro economico, riciclo di denaro proveniente da attività malavitosa o ancora, nell’ipotesi peggiore, di collegamenti con associazioni di stampo mafioso. Gli agenti hanno inoltre acquisito dichiarazioni da parte di parenti del proprietario dell’immobile affittato alla Srl, in quel momento assente.

Antonio Nalli

Menu