giovedì 22 maggio 2014

Ceccano: “Buongiorno, dovrei fare un’ecografia”. “Bene, venga a Febbraio 2015”

Situazioni del genere sono entrate a far parte della normale routine, ed è proprio questo il problema: i cittadini non hanno neanche più la forza di protestare. Del resto è troppo difficile venire a capo dell’assurdo labirinto creato in ogni ambito burocratico, compreso quello sanitario. Una donna di Ceccano, ad esempio, ha richiesto nei giorni scorsi un’ecografia addominale alla Asl. Risposta: Febbraio 2015 a Sora. La signora, molto probabilmente si rivolgerà ad una struttura privata, perché aspettare tutto questo tempo sarebbe a dir poco rischioso per la sua salute. Casi del genere ne capitano a migliaia in tutte le aziende italiane, è risaputo. Spiegazioni? Una cascata di “mi dispiace, ma non dipende da me”.

Ti potrebbe interessare
Laserterapia YAG a Roma: a chi affidarsi? Noi lo sappiamo

Laserterapia YAG Roma - Laserterapia YAG è una delle tecniche più diffuse a Roma, per questo bisogna fare molta attenzione prima di affidarsi. Quanti e ...

Ipertermia: a Roma è una risorsa, ecco perché

Ipertermia Roma - Quando si parla di ipertermia, a Roma ma anche altrove, subito ci si preoccupa, perché il problema è serio e può ...

Crio ultrasuoni a Roma: come scegliere il posto giusto per effettuare il trattamento

Crio ultrasuoni Roma - Prima di selezionare un centro fisioterapico a Roma nel quale si effettuano trattamenti con crio ultrasuoni, bisogna avere un'idea chiara ...

Pagine fan penalizzate dal nuovo algoritmo Facebook? Passate ai gruppi! Ecco come

Facebook - Come sanno gli internauti più esperti, “Zuck”, alias Mark Zuckerberg, ovvero l’Amministratore delegato di Facebook Inc., colosso mondiale dei ...