venerdì 13 Dicembre 2013

CECCANO – Cerimonia di consegna del mezzo di trasporto per diversamente abili

Cerimonia di consegna questa mattina di un piccolo Fiat Doblò destinato ai servizi sociali del Comune di Ceccano. L’Assessore alle politiche sociali Maurizio Cerroni ed il Sindaco Manuela Maliziola hanno rinnovato anche per quest’anno il “Progetto Mobilità Garantita” presentato dalla società P.M.G Italia S.p.a finalizzato alla concessione, in comodato gratuito per quattro anni, di mezzi opportunamente adattati da utilizzare per le esigenze di mobilità dei cittadini più disagiati e particolarmente per disabili ed anziani.

<<Si tratta di un mezzo speciale perché realizzato con il contributo degli imprenditori – afferma l’assessore ai servizi sociali Maurizio Cerroni – Mezzo destinato ai servizi sociali del Comune che lo metterà a disposizione per chi ne ha bisogno.>>

WP_20131213_022

Avvenuta in Piazza Municipio 1, la consegna delle chiavi del veicolo da parte di Annamaria D’Arpino e Iadecola Roberto della P.M.G al primo cittadino Manuela Maliziola, è stata suggellata dalla presenza degli sponsor che hanno reso possibile l’acquisto del mezzo per la comunità Ceccanese. Il veicolo Fiat, attrezzato per la mobilità di persone con limitate abilità motorie, è destinato principalmente al trasporto di utenti presso le strutture pubbliche/private e cure e cicli terapeutici o accompagno presso i centri Diurni.

Assegnato ai servizi sociali il mezzo ha lo scopo di potenziare gli interventi di “supporto domiciliare leggero” a favore della popolazione anziana. Gli enti beneficiari, come in questo caso il comune di Ceccano, usufruiscono del veicolo in comodato d’uso gratuito. Un sistema che dal 2002 ha fornito ad Amministrazioni pubbliche ed enti oltre 1000 mezzi.

WP_20131213_006

Gli stanziamenti che finanziano le attività provengono esclusivamente da aziende private, senza alcuno contributo da parte delle amministrazioni pubbliche convenzionate. Oltre 50 mila le aziende private che sino ad oggi hanno contribuito al successo dell’iniziativa. Aziende locali che sono state insignite dal primo cittadino e dall’assessore Maurizio Cerroni di un attestato di ringraziamento presso la sala consiliare del comune alla presenza anche degli assessori Pasquale Casalese e Camillo Maura.

<<Un gesto di generosità come quello dimostrato dagli imprenditori locali a favore di chi ha bisogno è un segno di come la solidarietà non venga mai meno anche in tempi di crisi e ristrettezza economica come quelli che stiamo vivendo – afferma il sindaco Manuela Maliziola – I servizi sociali sono il fiore all’occhiello del Comune e contribuiscono quotidianamente al sostegno di chi ha bisogno. Un aiuto esterno come quello di oggi contribuisce ad arricchire e supportare ulteriormente i servizi sociali>>

SPONSOR

Una vastissima scelta, più di quattrocento vetture in esposizione.

SPONSOR

Nel nuovo punto vendita, situato in via Casilina Sud km 142, troverete sia il nuovo Peugeot e Toyota che l'usato plurimarche.

ASL di Frosinone

I pazienti inviati da Ospedali o da Medici di Medicina Generale possono accedere alle Unità di Degenza Infermieristica in h. 24

SPONSOR

Vieni a provare la vettura oggi stesso presso Jolly Automobili, concessionaria Peugeot per Frosinone e provincia, S.S. Monti Lepini km 6,600.

Nuova Range Rover Evoque

Nuova Range Rover Evoque: scoprila da X Class, concessionaria Land Rover per Frosinone e provincia. Ti aspettiamo presso il Gruppo Jolly Automobili, SS 156 Monti Lepini km 6.600.

AVIS

Raggiungici oggi stesso nelle sedi di Frosinone, S.S.156 Monti Lepini, Km 6.600, e Sora, Via Baiolardo, 63, per elaborare insieme la soluzione ideale per le tue esigenze professionali.

Land Rover

Ti aspettiamo oggi stesso presso X Class, SS dei Monti Lepini km 6.600, presso GRUPPO JOLLY AUTOMOBILI, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Frosinone.

MAMA H24

400 famiglie ci hanno già scelto. In tutta la provincia di Frosinone, e non solo, il nostro servizio è ormai un punto di riferimento per chi ha bisogno di assistenza h24. Vi spieghiamo perché.