CECCANO – Chiesa di S.Nicola, invito di Stefano Gizzi al Vescovo Spreafico (di Antonio Nalli)

Sul restauro della Chiesa di San Nicola non poteva mancare l’intervento dell’ex consigliere comunale del Pdl, nonché promotore della richiesta di vincolo al Ministero dei Beni Culturali della Chiesa stessa: l’Avvocato Stefano Gizzi. Gizzi, per altro membro del Cda dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, rivolge un invito pubblico al Vescovo Diocesano, Monsignor Ambrogio Spreafico.

<Eccellenza – scrive Gizzi – Lei, a parole, più volte ha invitato gli enti ad avere fiducia nei giovani. Perché per il progetto di San Nicola, senza dire niente al Comune di Ceccano, avete nominato i soliti architetti della Curia, proprio quelli che in altre cittadine hanno sfigurato irrimediabilmente antiche chiese? Perché nel caso di San Nicola in Ceccano non si effettua la nomina dei progettisti con un concorso di idee fra giovani architetti di Ceccano, molti dei quali sono già apprezzati a livello nazionale?

E’ singolare da un lato richiedere, come fa la Curia, circa 200 mila euro al Comune di Ceccano e dall’altro nominare, con i soldi dei ceccanesi, i progettisti scelti dalla Curia stessa! Poi un’ultima cosa: la Chiesa di San Nicola in Ceccano ha ottenuto uno specifico vincolo dal Ministero dei Beni Culturali per l’area del Presbiterio, perché l’interno della Chiesa venne ridisegnato da un nostro celebre concittadino l’Ing. Francesco Bovieri, membro della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei, in collaborazione con il celeberrimo architetto romano Antonio Munoz, uno dei massimi artisti di metà Novecento.

Qualcuno dovrebbe dire ai progettisti della Curia che la Chiesa di San Nicola, che non solo con il vincolo ministeriale, ma un’apposita delibera di consiglio comunale  ha dichiarato le forme interne della Chiesa definitive non soggette a stravolgimenti con la scusa di aggiornamenti moderni>. Gizzi, infine, annuncia sin da ora che, se il Comune non lo farà direttamente, farà valere nelle sedi giudiziarie competenti le prescrizioni del vincolo ministeriale e della deliberazione del consiglio comunale di Ceccano.

Antonio Nalli

Menu