Ceccano: chiusa la fontana ai piedi del Siserno

Dopo la Fontana del bosco delle Celleta, a secco ora quella ai piedi del Monte Siserno. Da quest’ultima, comunemente conosciuta come fontanta del gatto, non vi fuoriesce più una sola goccia di acqua, eppure da parte del gestore idrico non vi è stata nessuna comunicazione sulla sua “disattivazione”, nessun cartello di avviso è stato installato in loco per spiegare le cause o comunque le motivazioni dell’accaduto. L’Acea continua a fare il belle ed il cattivo tempo da un giorno all’altro, senza informare preventivamente la popolazione e l’amministrazione comunale, procurando di conseguenza disagi e problematiche ai cittadini, che magari continuano a perdere del tempo nelle arrampicate con le auto fino ai piedi del Monte, pur di fare provviste di acqua, per poi rincasare con damigiane e bottiglie vuote, a meno che non si abbia l’intenzione di tentare la sorte presso qualche altra fonte pubblica, sperperando preziosi litri di benzina che di questi tempi sembra costare quasi come l’oro. Come sempre si ero ipotizzato, all’inizio, ad un problema momentaneo. Ma l’acqua non è più tornata e la fontana ha smesso di essere tale ormai da diversi giorni inspiegabilmente. E’ forse sorto ad un problema tecnico? Si è per caso verificata la rottura di qualche pompa di sollevamento delle acque? E’ stata forse volutamente chiusa per problemi di potabilità? Oppure la chiusura della medesima è dovuta ad una “politica” di razionalizzazione del liquido? Domande queste che giriamo volentieri al gestore sperando che sull’argomento possa giungere al più presto un chiarimento anche dall’amministrazione comunale, che ripetiamo non può essere tenuta all’oscuro di ciò.
Antonio Nalli – Ceccano24

Menu