venerdì 29 novembre 2013 redazione@ceccano24.it

CECCANO. Del Brocco-Ciotoli-Caligiore: Maliziola, quattro zero in pagella

L’assise di oggi è stata una di quelle sedute molto concitate della vita politico e amministrativa ceccanese. Come opposizione avevamo sollevato forti dubbi sui rischi che l’innalzamento dell’IMU poteva causare ai ceccanesi, esponendoli al rischio di dover pagare la parte in eccedenza all’aliquota ordinaria. Detto e fatto il ministro ha bloccato la furbata di Malziola&co e oggi, in via straordinaria, oltre al punto sul bilancio di previsione, ci siamo trovati a discutere sia della rimodulazione dell’aliquota IMU, sia degli equilibri di bilancio utili a pareggiare il disavanzo di entrate.

IMU che ricordiamo, come parte politica a tutti i livelli, abbiamo sempre condannato proprio perché colpiva la sacralità della prima casa. Purtroppo dalla maggioranza avremmo gradito un minimo di onestà intellettuale visto che le cose sono andate esattamente come previsto da noi, ma invece chi con un bluff stile poker aveva giocato con le tasche dei cittadini, non ha avuto un briciolo di dignità nell’ammetterlo, anzi rilanciava.. quasi a doversi far ringraziare dai ceccanesi. Un paradosso.

Sul piano triennale delle opere pubbliche abbiamo ricordato sia al sindaco, che all’assessore al ramo e al presidente di commissione che non risparmia uscite sui giornali davvero imbarazzanti, che al di là del libro dei sogni descritto nel loro schema, i cittadini rivogliono il palazzetto come promesso dalla Maliziola e che aspettiamo ancora la realizzazione di rotatorie e migliorie per le arterie stradali utili alla sicurezza dei cittadini, ma che da anni vediamo che l’amministrazione nemmeno formalizza le richieste.

Successivamente si è discusso il bilancio previsionale 2013, un’assurdità se pensiamo che lo stiamo approvando il 29 novembre, quando già il 95% delle risorse sono andate esaurite. Ma la legge lo consente e andiamo avanti con questi stratagemmi vergognosi. Alla Maliziola abbiamo ricordato come l’apertura al PD fosse stata salutata, come ripetuto dallo stesso capogruppo Conti, come foriera di risultati e finanziamenti in virtù di una filiera virtuosa con la Regione e l’Europa tramite Buschini e De Angelis: ad oggi e l’abbiamo ricordato con quattro cartelli colorati, nell’anno 2013 abbiamo avuto:

  • 0 finanziamenti regionali di ogni entità.
  • 0 opere pubbliche realizzate con contributo regionale nel 2013.
  • 0 crediti sbloccati dalla Regione verso il comune di Ceccano, con aggravio della nostra situazione finanziaria.
  • 0 finanziamenti europei.

Quella che veniva dipinta come un Eldorado si è rivelata una gestione lacrime e sangue, con gli aumenti tutti a carico dei cittadini come per mensa e trasporto pubblico. Poi abbiamo posto l’attenzione sulle spese al personale, capitolo dolente… dove vediamo che in tempi di crisi, non si risparmiano i “regali” ai dirigenti per “gli obiettivi raggiunti”.

Ora non è mio costume mortificare nessuno, specialmente chi grazie al proprio servizio produce risultati tangibili e merita di essere premiato… ma possibile che si applichi ancora una logica da “6 politico” anche per gli stipendi? Possibile che non ci sia un minimo di principio meritocratico nell’assegnazione del premio produzione? Possibile che TUTTI e dico TUTTI gli undici i funzionari abbiano raggiunto gli obiettivi?? E i risultati dove li possiamo vedere???  Nel frattempo a questa delibera di circa 45.000€ approvata il 14 novembre, si aggiunge quella orma famigerata dell’addetto stampa, con buona pace dei tanti dipendenti part-time e di chi aspetta GIUSTAMENTE il pagamento dei servizi straordinari effettuati da più di due anni, come il corpo dei vigili urbani e tanti dipendenti che misero in sicurezza la città durante l’ultima nevicata.

Un passaggio sulla commissione ambientale, dove la Maliziola ha detto di avere a disposizione 73.000€ di un fondo da impegnare entro il 31/12 e 23.000 dei quali ha ribadito l’impegno a destinare per la commissione ambientale, ma lo scetticismo è d’obbligo e vigileremo da subito. Il consiglio si è concluso con l’approvazione di tutti i punti all’ordine del giorno a maggioranza, anche risicata vista l’assenza del consigliere Mastroianni, da tempo fortemente critico verso i “suoi”… e se da un lato anche il bilancio 2013 è passato, il giudizio politico amministrativo della Maliziola e della sua maggioranza è totalmente negativo, su tutti i fronti.

Riccardo Del Brocco -FDI
Camillo Ciotoli – Lista Ruspandini
Roberto Caligiore – FDI

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA