23 settembre 2016 redazione@ciociaria24.net

CECCANO – Federica Aceto spiega i dettagli del Bonus Cultura per i 18enni

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa contenente alcune dichiarazioni di Federica Aceto, Presidente della V Commissione consiliare permanente del Comune di Ceccano.

«Esiste una piattaforma digitale su internet per avere 500 euro da spendere in beni culturali. A suggerire ai ragazzi ed alle ragazze di Ceccano di utilizzarla è Federica Aceto, Presidente della V Commissione consiliare permanente che, tra le sue competenze, ha proprio le politiche giovanili. “Da qualche giorno a questa parte tutti i giovani ceccanesi che nel 2016 compiranno 18 anni – dice la giovane Consigliera dell’Amministrazione Caligiore – possono usufruire del bonus cultura da 500 euro attivato dal Governo e previsto nell’ultima legge di stabilità”.

Si tratta di un autentico beneficio di cui in Italia potranno goderne 574.593 ragazzi che hanno compiuto o compiranno 18 anni durante l’anno e che, una volta avuta conferma dell’acquisizione di questo bonus, potranno utilizzarlo per acquistare libri non solo scolastici, biglietti di ingresso a musei, aree archeologiche, cinema, teatri, mostre, concerti, fiere, parchi naturali ed eventi, finendo per trovarsi inseriti in un grande circuito nazionale di iniziative fino a ieri mai proposto alle nuove generazioni. “Per la prima volta i giovani – precisa la Aceto – attraverso il sito internet www.18app.it, potranno richiedere l’identità digitale, meglio nota come SPID, e usufruire in maniera autonoma di questo beneficio”.

Per poter far questo la giovane Consigliera ricorda che “è opportuno registrarsi ad uno dei provider certificati elencati nel sito, ma che poi sono Poste, Aruba, Tim, Infocert e Sielte, i quali successivamente forniranno lo ‘Spid’ che è il Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale, con il quale i neodicottenni riceveranno le credenziali d’accesso ai servizi online della Regione, della loro Università e comunque della Pubblica Amministrazione in genere”. “Ogni acquisto, possibile entro il 31 dicembre del 2017 – ricorda Federica Aceto – sarà controllato attraverso un sistema di fatturazione elettronica, con cui verrà creato un voucher stampabile o spendibile online in diverse maniere”.

Per la Presidente della V Commissione “i ragazzi di Ceccano devono considerare questa opportunità, sia perché rivolta direttamente a loro e al consumo culturale, ritenuto uno dei punti cardine per ambire ad un rinascimento sociale, sia perché utile ad irrobustire anche il tessuto civile della nostra stessa comunità, anche se in definitiva non rappresenta la soluzione a tutti i problemi dei nostri ragazzi, per i quali può però essere un buon punto di partenza”. Per la registrazione on line c’è tempo fino al 31 gennaio 2017».

Menu