mercoledì 27 novembre 2013 redazione@ceccano24.it

CECCANO: Maliziola e Cerroni nominati ambasciatori del “Telefono Rosa”

Il Sindaco Manuela Maliziola ed il vicesindaco Maurizio Cerroni figurano nella rosa dei quattordici ambasciatori del “Telefono Rosa”. Nomina ricevuta in apertura del Galà 2013 organizzato dall’omonima associazione presso il teatro Antares di Ceccano lunedì sera in occasione della Giornata mondiale contro la violenza alle donne alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni civili e militari del territorio. Un momento commovente e toccante preceduto dalla proiezione di un filmato in cui si sono susseguiti i volti di alcune donne uccise dai loro compagni, fidanzati, mariti. Centoventotto donne assassinate quest’anno e rappresentate idealmente da altrettante rose rosse esposte sul palco del teatro.

Un palco dove si sono alternate le giovani volontarie del telefono rosa con l’interpretazione di brani musicali a tema di poesie e letture. Un riconoscimento è stato assegnato anche all’assistente sociale Maria Elena dei servizi sociali di Ceccano come socia onoraria per l’impegno quotidiano profuso a sostegno delle donne in difficoltà. “Sempre in prima linea nelle battaglie sociali ha saputo promuovere e realizzare iniziative facendosi promotrice di una cultura del rispetto dei diritti e della persona diventando un vero punto di riferimento e supporto per il “Telefono Rosa” Frosinone – Ceccano nella diffusione di idee, principi e valori contro ogni forma di violenza.”

Questa la motivazione di cui è stata data lettura da una volontaria del “Telefono Rosa” nel corso della consegna del riconoscimento di Ambasciatrice al Primo Cittadino che ha ricevuto l’opera in ceramica Raku del maestro Fausto Roma. Un premio assegnato anche al vicesindaco nonché assessore ai servizi sociali Maurizio Cerroni che ha dedicato il riconoscimento alla figlia, tirocinante presso l’ateneo di Siena. Ad entrambi è stata dedicata un’opera dell’artista ciociaro come simbolo dell’impegno e della sensibilità profusi a sostegno della causa e dell’associazione “Telefono Rosa.”

La Presidente dell’associazione Patrizia Palombo ha ricordato l’impegno mostrato dal vicesindaco Cerroni nell’assegnare una sede al “Telefono Rosa” proprio a Ceccano una città che è divenuta un punto di riferimento per molte donne afflitte dalla piaga della violenza domestica. “Dobbiamo imporre la cultura della legalità e del rispetto della donna – conclude il sindaco Manuela Maliziola – Come Amministrazione il nostro impegno sarà sempre molto forte in questo senso per educare le nuove generazioni sensibilizzandole sul tema della discriminazione di genere affinché si fermi il femminicidio”.

TELEFONO-ROSA-3_660

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA