6 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Ceccano: Polemiche sulla distribuzione del sale per evitare il ghiaccio

Non c’è neppure una distribuzione del sale per evitare il ghiaccio. Bisogna andarselo a prendere, mettendosi quindi in macchina ed intasando le strade. Dopo 4 giorni di emergenza neve, finalmente Palazzo Antonelli si fa vivo con questo comunicato:

 “Per prevenire la creazione di lastre di ghiaccio, dalle ore 15:00 di oggi, presso il Comando di Polizia Municipale è attivo un servizio di distribuzione sale ai privati cittadini.
In ausilio alle unità impiegate per la pulizia delle strade urbane primarie, dalle prime ore della mattinata è stato attivato un potenziamento del piano di pulizia della rete stradale cittadina, finalizzato allo sgombero dei cumuli di neve nelle strade urbane ed extraurbane non ancora percorribili. 
Le scuole di ogni ordine e grado site nel territorio comunale rimarranno chiuse fino a mercoledì 8 febbraio p. v..
Gli uffici giudiziari (es. Ufficio del Giudice di Pace) resteranno chiusi fino a martedì 7 febbraio p. v..
Rimane ancora fortemente critica l’approvvigionamento elettrico in molte aree cittadine. Dalle ultime informazioni ricevute dal gestore della rete ENEL, nuove squadre sono al lavoro dalla mattinata odierna sull’intero territorio. Sono impegnate nella riattivazione della fornitura locale, mentre per la risoluzione delle problematiche generali della rete di più ampia portata non c’è ancora alcuna indicazione sui tempi di ripristino.
Si rinnova il consiglio per la cittadinanza di evitare, quando possibile, il transito e la sosta sotto cornicioni o altri supporti di copertura simili che, a causa di appesantimento, potrebbero rappresentare un rischio per l’incolumità personale”.

Intanto in via Porta Abbasso ammassi di neve caduti dai tetti hanno travolto un lampione della pubblica illuminazione che ora ha i fili a penzoloni. Rischio di black out anche nel centro storico. Come arriveranno lì le squadre dell’Enel?

 Pietro Alviti’s Weblog
Menu