24 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

CECCANO RUGBY: fabraterni sconfitti a Roma per 33-16, ma il risultato è un po’ bugiardo

Sul campo neutro del Roma V Rugby, il Rugby Ceccano ha affrontato il secondo impegno in trasferta contro lo Spartaco Rugby. Incontro che ha regalato emozioni forti a dispetto di un risultato finale che ha visto imporsi i locali per 33 a 16. Fino a 10 minuti dalla fine del tempo regolamentare la battaglia sul campo è stata in bilico ed il risultato incerto. I due XV in campo si sono affrontati a viso aperto, come l’importanza dell’incontro pretendeva, visto che entrambe le squadre provenivano da due vittorie consecutive. Entrambe le formazioni si sono affidate ai calciatori, optando per cercare i pali in occasione dei calci di punizione.

Ad una punizione di Cipriani, convertita in tre punti, rispondono tre bei piazzati dell’estremo dello Spartaco Roma che fissa il parziale sul 9-3. Il Ceccano fallisce subito dopo un altro calcio di punizione verso i pali, che però finisce largo, peccato! Lo Spartaco Roma reagisce e, al 21’, con un meta trasformata, allunga sugli ospiti. Al 30′, dopo un’altra possibilità di andare in meta fallita dai locali, con una punizione tra i pali lo Spartaco Roma allunga il vantaggio portandosi a 19 punti totali in carniere. Al 35′ il Ceccano ritorna con vigore e grinta, mettendo pressione agli avversari, il calcio di liberazione nei propri 22 tocca un giocatore di mischia, che se lo fa stoppare: la palla rotola e due successivi placcaggi di Spartaco non impediscono a Luca Mizzoni di schiacciare in meta nei pressi dei pali per una facile conversione del cecchino Cipriani. Una meta mancata per Spartaco e con due calci piazzati sbagliati nel giro di pochi minuti, uno per parte siglano la chiusura della prima frazione di gioco con il risultato di 19-10.

La ripresa vede il Ceccano aumentare il ritmo in attacco e subito dopo inizia la girondola delle sostituzioni per entrambe le formazioni. Tra il 10′ ed il 20′ sono i falli a farla da padrone; il Ceccano ne approfitta e con due calci piazzati si riporta sotto di 3 punti, riaprendo l’incontro sul punteggio di 19-16. L’azione del Ceccano si fa ancora più insistente e in due occasioni solo qualche fallo di troppo permette agli avversari di recuperare la palla ed allontanarla dai propri 22. Su una ripartenza dei locali, al 28′, l’ex fabraterno Giancarlo Pagliei schiaccia in meta, con successiva conversione, portando il punteggio sul 26 a 16. Il Ceccano, indomito, si porta ancora in avanti e chiude gli ultimi 10 minuti in attacco con lo Spartaco che si difende. La pressione subita provoca diversi falli per fuorigioco sui cinque metri in difesa, che però non portano a segnature. In chiusura un’altra meta e positiva conversione dello Spartaco che fissa il risultato finale sul 33 a 16.

Ufficio Stampa Ceccano Rugby

Menu