CECCANO – Sembrano giornate di caccia…(di Pietro Alviti)

Sembrano giornate di caccia: colpi di fucile che si rincorrono di vallone in vallone, una sorta di tam tam che però sputa fuori piombo, in grado di colpire anche chi non ha responsabilità in ciò che sta accadendo nella parte meridionale di Ceccano, nella zona compresa tra la Maiura, Colle rosso, Cardegna  e Badia Colle Alto, per il terrore dei furti in casa.

Ci sono ormai famiglie che hanno  introdotto la turnazione nel sonno notturno, altre che si alternano nella sorveglianza, le ronde, altre ancora che fanno suonare sistematicamente il sistema d’allarme. Il rischio è che possa essere superato il limite e qualcuno si faccia male magari mentre accorre attirato dagli spari dei vicini.

D’altronde i fucili sono armi stupide: una volta tirato il grilletto non si può tornare indietro…

Pietro Alvti’s Weblog

Menu