venerdì 21 febbraio 2014 redazione@ceccano24.it

Colpito con una roncola e gettato nel fuoco. Così è morto Mastrodonato

Colpito due volte alla nuca con una roncola e poi gettato nel fuoco di un camino. Così sarebbe stato ucciso Aldo Mastrodonato una decina di giorni fa in un’azienda agricola di Ceccano. A compiere l’omicidio un operaio indiano 34enne, che ieri ha confessato il delitto. La tragedia sarebbe nata da una veemente discussione tra i due. Inizialmente si pensava che l’anziano fosse caduto nel fuoco a seguito di un malore. Molti gli elementi ancora da chiarire per spiegare la follia omicida dell’uomo.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA