mercoledì 18 gennaio 2012

Comunali Ceccano: Stella candidato sindaco degli ex forzisti antagonista di Ruspandini nel centro destra. Sinistra in alto mare

Prendono corpo schieramenti e candidati per le prossime amministrative nella città fabraterna. Il centro destra, che cerca la successione all’uscente amministrazione di centro sinistra del sindaco Antonio Ciotoli (PSI), diventa un giano bifronte. Da un lato c’è l’assessore provinciale Ruspandini, augelliano del Pdl, che ha sta costruendo la propria candidatura a sindaco con l’appoggio di Udc, politici navigati (vedi l’ex socialista Fiorella Tiberia) e varie liste civiche. Dall’altro, in maniera manzoniana l’un contro l’altro armati, c’è Angelino Stella che “Per la gente” (associazione culturale e politica finalizzata alla tutela e al rispetto dei cittadini di Ceccano) ambisce allo scranno dell’uscente  Ciotoli forte del triumvirato di ex forzisti composto…dai Marcantonio (Marco Corsi-Antonio Aversa e Carnevali) e non solo. Ora Stella strizza l’occhio pure al gruppo di Filippo Misserville in attesa della resa dei conti con Ruspandini. Intanto nel centrosinistra – a Ceccano come a Frosinone – si sta perdendo tempo prezioso nel braccio di ferro tra democratici e socialisti. Pd e PSI, noblesse oblige, vogliono piazzare la propria bandierina sia nel capoluogo che a Ceccano, sicuri di avere buone chance di successo. Seguendo la regola dell’alternanza indicata dal segretario provinciale dei democratici Lucio Migliorelli a Ceccano, per quest’ultimo icona del buon governo del centro sinistra, dopo 10 anni di sindaco PSI ora tocca al Pd dire la sua. E altrettanto pensano i socialisti a Frosinone. Ma mentre si discute dei massimi sistemi gli avversari fanno campagna acquisti e strategie. E così a sinistra si perde tanto (troppo?) tempo prezioso.