26 ottobre 2013 redazione@ciociaria24.net

Del Brocco: “Stella è un personaggio politico al tramonto ed artefice delle vittorie di Cerroni e Ciotoli”

Stella è un personaggio politico sull’altare del tramonto e anche se vorremmo evitare di polemizzare con chi ormai è sorpassato dalla storia, ci corre l’obbligo di ricostruire la verità intorno alla vicenda delle tariffe. Ci piace iniziare dalle differenze che ha la nostra condotta politica, quella di una visione proiettata al futuro, che si muove per il solo interesse dei cittadini, a differenza di quella di Stella che dimostra, anche in questa vicenda, di non voler trovare soluzioni per le famiglie di Ceccano, ma solamente di polemizzare, in maniera becera, sterile ed inutile, con fandonie verso noi consiglieri di VERA opposizione.

In merito alla storia delle tariffe, Stella cita verbali di commissioni e cose mai avvenute, tant’è che il verbale delle sedute del 10 e del 18 ottobre ancora è in fase di approvazione e di fatto non esiste! Parla di inciucio, proprio lui che è stato l’artefice della catastrofica vittoria della Maliziola e aveva fino a poco fa un suo uomo in giunta, l’ex assessore Marco Corsi, che si vide bene da criticare nel caso del vergognoso appalto dei servizi sociali, la solita politica tra compari.

Nelle commissioni ci siamo battuti affinché la proposta dell’amministrazione comunale da noi fortemente criticata fosse rivista, ottenendo:

  • Lo sgravio del 30% sul secondo figlio, battaglia storica del cons. Caligiore e portata avanti da noi.
  • La reintroduzione dell’autocertificazione per i disoccupati in modo da pagare secondo il reddito dell’anno in corso e usufruire degli sgravi.
  • La rimodulazione almeno su 3 fasce delle tariffe per le elementari che la bozza prevedeva a 7€ per tutti senza distinzione di reddito.

Oggi aggiungiamo la richiesta di convocazione di un consiglio comunale URGENTE che porta oltre alla nostra firma, anche quella del consigliere Caligiore, per discutere la revisione delle tariffe, una rimodulazione delle fasce e eventualmente la modifica o l’annullamento della delibera n.228, quella delle mense appunto. Detto ciò a Stella, rispediamo le accuse al mittente,  ricordandolo come artefice delle vittorie per due mandati di Cerroni il neo- leghista e Antonio Ciotoli, certificando così la sua corresponsabilità alle gestioni catastrofiche del passato che lui stesso oggi critica. Inoltre lo invitiamo, qualora volesse, ad unirsi a noi per battaglie di civiltà e in favore del popolo, altrimenti, se il suo interesse è solo ed esclusivamente la polemica, a prendere in seria considerazione il nobile gioco delle bocce al posto della politica.

Riccardo Del Brocco – FDI
Camillo Ciotoli – Lista Ruspandini

Menu