Dipendente del Comune di Ceccano premiato dal Presidente Napolitano

Onoreficenza inaspettata, ma di certo meritata

Onoreficenza inaspettata, ma di certo meritata, per il sociologo Maurizio Lozzi. A conferirgli il titolo onorifico di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica è stato direttamente il Capo dello Stato, l’On. Giorgio Napolitano, che con un apposito decreto pubbblicato sulla Gazzetta Ufficiale ha inteso riconoscergli il merito di avere contribuito in ambito accademico e culturale a distinguersi nel campo delle lettere e delle attività sociali. L’importante comunicazione è giunta a Lozzi direttamente dalla Dott.ssa Emilia Zarrilli, Prefetto della provincia di Frosinone, attraverso un plico ufficiale in cui l’alto funzionario dello Stato ha espresso vive congratulazioni per il riconoscimento ottenuto dal sociologo ciociaro.

Dipendente del Comune di Ceccano, Lozzi ha sempre avuto modo di valorizzare fortunatamente le sue competenze in altri contesti, come l’Università degli Studi di Cassino dove da Docente a contratto ha insegnato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, ma anche presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il M.I.U.R. dove è stato nominato esperto della comunicazione per dei tavoli tecnici europei. Giornalista ed autore di saggi e volumi disciplinari per editori nazionali e stranieri, oggi con la Presidenza a lui affidata dell’Associazione Disciplinare CONSCOM è impegnato nella Formazione Professionale Continua per gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti.

Va detto che tra tutte le onoreficenze del nostro Stato, la prima è quella del cavalierato dell’Ordine al merito della Repubblica di cui a capo c’è proprio il Presidente, l’On. Napolitano. L’attestato di appartenenza a questo prestigioso sodalizio sarà consegnato al Cav. Maurizio Lozzi in una cerimonia che entro la fine dell’anno sarà organizzata dalla Prefettura di Frosinone.

Menu