giovedì 24 ottobre 2013 redazione@ceccano24.it

Discriminazione in Consiglio Comunale a Ceccano: Caligiore, Del Brocco e Ciotoli richiedono seduta straordinaria dell’assise municipale

Al Sindaco del Comune di Ceccano, Al Presidente del Consiglio Comunale di Ceccano Al Segretario Generale del Comune di Ceccano Ai Consiglieri Comunali di Ceccano

RICHIESTA CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE URGENTE
I sottoscritti, Consiglieri Comunali del Comune di Ceccano, richiedono, ai sensi dell’art.24, comma 4, dello Statuto, la Convocazione del Consiglio Comunale d’Urgenza (art.37, comma 5° del Regolamento del Consiglio Comunale) per affermare il confronto democratico su un tema rilevante ed indilazionabile,che rende necessaria l’Adunanza.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA
Ciò a seguito del gravissimo comportamento di discriminazione messo in atto dal Vice Sindaco nonché Assessore ai Servizi Sociali ed ai Rapporti Istituzionali del Comune di Ceccano, durante la scorsa adunanza civica tenuta il 21 ottobre 2013. In tale occasione riteniamo sia stato calpestato completamente l’art.8 dello Statuto comunale e cioè i “Principi ispiratori”, ed è per questo che gli scriventi condannano fermamente ogni tipo di discriminazione, ancor più grave se perpetrata da una carica istituzionale e da chi professa democrazia e tolleranza. Nel dissociarci decisamente da tali condotte siamo sicuri che la comunità ceccanese, nella sua totalità, non la pensa come il Vice Sindaco di Ceccano, ma anzi, visti gli innumerevoli attestati di stima bipartisan da noi ricevuti, confidiamo che anche il Sindaco, il Presidente del Consiglio e l’intero Consiglio Comunale di Ceccano prendano le distanze dall’accaduto. Ceccano ed i suoi cittadini dimostrano, quotidianamente, la vicinanza all’integrazione sociale in tutte le sue espressioni.
E’ URGENTE quindi una riunione dell’Assise Comunale per verificare se ancora il Consiglio Comunale può essere considerato avamposto di democrazia e di civiltà.

Ceccano 23 ottobre 2013

Roberto Caligiore
Riccardo Del Brocco
Camillo Ciotoli

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA