Domenica 02 Giugno in Piazza Municipio torna “Libri Aperti”, giornata dedicata alla lettura spontanea

A distanza di un anno, torna la lettura pubblica spontanea in Piazza Municipio firmata “Libri Aperti”. Domenica 2 giugno, a partire dalle ore 10:30, partecipate all’iniziativa che intende promuovere il concetto di cultura a cavallo della Festa della Repubblica. Come nella prima edizione, non sarà nessuna associazione ad organizzarlo per garantire la spontaneità dell’evento, nessun colore politico sarà sventolato durante le letture dei vari passi, ogni persona parteciperà in quanto “cittadino”. Ognuno è ovviamente libero di assistere e ha la possibilità di leggere per qualche minuto un libro a proprio piacimento.

Poesie, romanzi, racconti, fiabe: nell’edizione 2012 non è mancato nulla, tantomeno la presenza gradita di tanti bambini pronti a leggere la loro favola preferita. I “Libri Aperti” siete voi: aperti per essere conosciuti, aperti agli altri, aperti per non rinchiudersi in nessuna ristrettezza culturale. Senza alcuna ipocrisia, “Libri Aperti” nasce e si svolge proprio lì dove sette anni or sono (la ricorrenza è caduta il 20 maggio scorso) venne bruciato un libro, il Codice da Vinci di Dan Brown, semplicemente un romanzo per stessa ammissione dell’autore.

Al di là della discussione che può nascere sul “tentativo operato dal libro e dal film di negare alla radice, con menzogne spudorate, i dogmi della fede, riducendo il messaggio cristiano ad un thriller hollywoodiano”, un libro non deve essere in nessun caso bruciato perché, come si è ripetuto più volte e si continuerà a citare, “chi brucia i libri prima o poi brucerà gli uomini”. Con gli uomini, la libertà di pensiero e di parola. Appuntamento il 2giugno in Piazza Municipio con la Seconda Edizione di “Libri Aperti”.

Libri Aperti
– Profilo Facebook: https://www.facebook.com/libri.aperti.31?fref=ts
– Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/354900854576263/?fref=ts
– Evento Facebook:
https://www.facebook.com/events/225866537551986/

“Fossi in te, interverrei a leggere un libro”

Menu