Elezioni Ceccano 2012 – Angelino Stella: “L’IMU è una tassa contro la gente”

Comunicato stampa Oggetto: il silenzio del Sindaco e dei candidati a Sindaco sull’IMU Cari concittadini, il Governo Monti invece di tassare le grandi ricchezze ed i grandi capitali, o scovare con più mezzi e decisione le sacche altissime di evasione fiscale se la prende con le famiglie, che già da tempo non riescono ad arrivare alla fine del mese. La nuova tassa introdotta dal governo dei tecnocrati e professori, la famigerata IMU con annessa revisione degli estimi catastali sarà una vera mazzata per le tasche degli Italiani. Tale tassa partorita da personaggi che da tempo hanno perso il contatto con la realtà quotidiana, sostenuta dal trio Bersani, Berlusconi, Casini, è un vero shock per le già disastrate tasche dei cittadini.

Come si fa a tassare la casa frutto di tanti sacrifici, rinunce, colpendo al cuore le famiglie? Come si fa a continuare a tartassare solo i lavoratori, i pensionati, già vessati dal prelievo fiscale alla fonte,o le piccole e medie imprese non più in grado di resistere agli effetti nefasti della globalizzazione e alla difficoltà a ricevere aiuto dallo Stato e dalle banche in caso di bisogno? Di tutto questo dobbiamo ringraziare la politica, i partiti, che di fatto hanno rinunciato a governare e fanno fare macelleria sociale a soggetti che non hanno avuto il consenso del popolo per governare. Una vera stortura democratica imposta dai grandi capitali e dalle grandi banche con il pretesto che l’Italia avrebbe fatto la fine della Grecia. Una bufala colossale per fregarci, perché tutti sanno che l’Italia non potrà mai fallire perché tutti gli altri paesi la seguirebbero.

Questa premessa era necessaria per introdurre LA MIA PROPOSTA SULL’IMU. IL COMUNE IN BASE ALLA NUOVA LEGGE PUO’ INCIDERE NELLE ALIQUOTE DA APPLICARE AI CITTADINI possessori di civili abitazioni. Con sgomento ho verificato che l’attuale Sindaco e i candidati a Sindaco di riferimento, non hanno formulato alcuna proposta sul tema, FORSE TROPPO IMPEGNATI NELLA BAGARRE ELETTORALE.

In città c’è un caos informativo notevole, tanto è che gli uffici comunali sono presi d’assalto da cittadini confusi ed inferociti davanti alla madre di tutte le vessazioni fiscali.SI PRECISA CHE L’ALIQUOTA MINIMA DEL 7,6 PER MILLE PER LA SECONDA CASA è IMPOSTA DALLA LEGGE mentre per la 1^ casa il gettito è acquisito alle casse comunali e in concomitanza lo Stato taglierà i trasferimenti annuali correnti. Inoltre solo in sede di conguaglio previsto per dicembre i comuni potranno approntare modifiche alle due aliquote. Non prima.

IN QUALITA’ DI CANDIDATO A SINDACO PROPONGO: ABBATTIMENTO DAL 25% AL 50% PARI AD 1/ 2 PER MILLE PER LA PRIMA CASA E MANTENIMENTO DEL 7,6% PER MILLE PER LE ALTRE. (MOLTO DIPENDERA’ DALLO STATO REALE DELLE CASSE COMUNALI). IN QUESTO MODO SI ABBATTEREBBE IL CARICO FISCALE PER LE FAMIGLIE CHE HANNO UNA SOLA ABITAZIONE E NON SI INCIDEREBBE SULLE ALTRE BILANCIANDO COSI’ LA PRECEDENTE ENTRATA DELL’ICI . SALVAGUARDANDO COSI’ TUTTI I SERVIZI A FAVORE DELLA COMUNITA’. Sempre che il bilancio corrente del comune, RIPETO, sia effettivamente in pareggio come sempre sbandierato da Ciotoli e co. in questi anni. Se non ci saranno sorprese contabili di alcun genere e se dovessi andare a governare la città, la mia proposta sull’IMU rimarrà quella suindicata. Ceccano 19/04/2012 Il Candidato a Sindaco polo civico Angelino Stella

Menu