Elezioni Ceccano 2012 – Ceccano2012 Idee in Movimento: “Proposta per l’acqua destinata ad uso umano”

Queste le proposte di Ceccano2012 Idee in Movimento:

  • Studio relativo alle caratteristiche tecniche della rete idrica mediante una mappatura che indichi: ubicazione, diametro e stato di degrado delle condotte .
  • Studio relativo alle portate delle principali fonti di approvvigionamento idrico nel comprensorio del comune di Ceccano sia regionali (acquedotto del Tufano, acquedotto Capofiume) sia comunali (pozzi Fabrateria Vetus, via Morolense, Celleta). Particolare attenzione sarĂ  rivolta alle fonti comunale per verificare il rapporto costi/benefici degli attuali pozzi. Al riguardo si sottolinea che gli attuali impianti di potabilizzazione finalizzati al filtraggio e alla rimozione dell’arsenico presenti nei pozzi in localitĂ  “Fabrateria Vetus” e “Morolense”  sono una conseguenza di una errata scelta nell’individuazione dei punti di ubicazione dei pozzi. E’ bene infatti ricordare che l’arsenico è un elemento connesso alle caratteristiche geologiche del sottosuolo e quindi da sempre presente.
  • Pianificazione per la realizzazione di nuovi impianti in relazione al fabbisogno del territorio previa un attento studio di fattibilitĂ .
  • Istituzione di un sistema informativo a disposizione del cittadino che renda pubblico il monitoraggio della acque destinate ad uso umano in termini di punti di prelievo, frequenza e relativi risultati dei controlli. Tale monitoraggio è eseguito in maniera sistematica dalla ASL di Frosinone sulla base di quanto dettato dall’art 8 del D.Lgs.  31/2001 e consiste in controlli di verifica e controlli di routine con frequenze tali da garantire la significativa rappresentativitĂ  della qualitĂ  dell’acqua distribuita durante l’anno. L’impegno si ridurrebbe semplicemente a riportare i dati forniti dalla ASL di competenza sui siti istituzionali del comune e su specifiche bacheche poste all’interno delle farmacie del territorio comunale e degli stessi uffici comunali. I risultati di cui sopra saranno integrati con consigli comportamentali e indicazioni circa il corretto uso dell’acqua soprattutto in determinate  situazioni e per  particolari gruppi di persone: bambini, donne in gravidanza, malati ed anziani.
  • Istituzione di una “Mappa dell’acqua” che possa permettere a tutti i cittadini di attingere acqua potabile dalle  fontane diffuse nel territorio di Ceccano.

Avere un’acqua “comunale” potabile garantirebbe un risparmio economico alle famiglie del paese, ridurrebbe l’impatto ambientale in termini di diminuzione di rifiuti (quante bottiglie di plastica compriamo in un anno nei supermercati?) e di riduzione delle emissioni di CO2 in quanto si evita la circolazione dei mezzi di trasporto delle bottiglie di acqua industriale importata.

Ricordiamo che il Movimento Ceccano2012 – Idee in Movimento ha presentato all’attuale amministrazione richiesta di pubblicazione sistematica dei risultati delle analisi dell’acqua destinata ad uso umano il giorno 13 settembre 2011 (n° prot.19328) e il giorno 30 gennaio 2012 (n° prot.2427) sottoscritta da 370 cittadini. Mentre si parla di partecipazione noi stiamo ancora aspettando una risposta.

Menu