mercoledì 27 novembre 2013 redazione@ceccano24.it

Festeggiati i 50 anni dell’Asi. Ceccano ha dato negli anni un contributo con due Presidenti

La città di Ceccano, rappresentata dal sindaco Manuela Maliziola e dal vicesindaco Maurizio Cerroni, in prima linea per festeggiare i cinquant’anni del consorzio Asi di Frosinone nel salone di rappresentanza della Provincia Martedì pomeriggio a partire dalle 15 alla presenza di rappresentanti istituzionali ed imprenditori del territorio. Un momento importante per la città di Ceccano che ha visto negli anni l’elezione di due Presidenti alla guida del consorzio: Francesco Battista e Maurizio Cerroni, entrambi già sindaci della città di Ceccano. Il tributo della città fabraterna non finisce qui perché è stata nel 19 Agosto del 1961 nella rosa dei dieci soci promotori del comitato per il Nucleo di industrializzazione della Valle del Sacco riconosciuto ente di diritto pubblico nel 1963.

Infine nel 1969 con decreto D.P.R. n 288 venne sancita l’area di sviluppo industriale di Frosinone ovvero consorzio Asi ampliando la rosa dei soci promotori da dieci a trentasei, e negli anni 90 la legge n 317 del 91 definisce i consorzi industriali enti pubblici economici dando definitivamente a questi enti una natura giuridica precisa. “L’Asi negli anni ha avuto una funzione importante per il territorio – afferma il vicesindaco della città di Ceccano Maurizio Cerroni– ma soprattutto in questo momento di forte incertezza economica, rappresenta un punto di riferimento per gli imprenditori attuali e potenziali della provincia. Da ente intercomunale svolge un ruolo determinante per la programmazione industriale e territoriale puntando su nuove strategie per il rilancio imprenditoriale ed occupazionale”.

Entrambi i Presidenti di Ceccano sono ricordati per l’impegno profuso in due momenti storici diversi. Francesco Battista era in carica negli anni ’70, nel momento di massima espansione della industrializzazione di Frosinone, grazie agli incentivi della Cassa del Mezzogiorno; La carica di Maurizio Cerroni è subentrata agli inizi della crisi del comparto industriale durante la quale il consorzio si è attivato per la salvaguardia dei siti, la rivalorizzazione dell’area industriale e delle sue infrastrutture.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA