10 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Il soccorso alle Farneta

Paola Fiacco, per 8 giorni senza corrente e riscaldamento alle Farneta, in linea d’aria a meno di un chilometro dall’autostrada del sole, ci racconta l’intervento risolutore dell’Enel.

Dopo l’ultima telefonata di ieri pomeriggio, ( 9 febbraio) in cui mi si spiegava che i guasti troppo “complicati” non sarebbero stati lavorati nell’immediato, stamattina intorno alle 10:30 abbiamo visto un omino in tuta blu che si aggirava per le stradine vicino casa. È stato subito preso d’assalto e ci ha detto che i cavi caduti venerdì avevano sovracaricato quel tratto di linea e piano piano stavano andando in tilt tutte le utenze … insomma, era un cane che si mordeva la coda: i cavi erano giù e ci voleva tempo per ripararli, ma più stavano giù e più procuravano danni e quindi era d’obbligo ripararli! In circa 3 ore, diverse squadre dell’ENEL si sono messe a lavoro su vari pali contemporaneamente e il guasto è stato risolto. Spero che l’energia elettrica regga e che venga ripristinata in fretta anche nelle altre zone!
Se conoscete situazioni particolarmente disagiate, so che stanotte dovrebbero essere arrivati dei generatori dal nord Italia … posso darvi il numero di fax dell’Unità di Crisi, magari non sono ancora stati distribuiti tutti! Ecco il nm 0775.884853.

Dimenticavo! Le squadre, oltre che ripristinare i cavi, hanno provveduto a tagliare i rami che andavano sulla linea e che la nevicata in corso avrebbe fatto di riavrò cedere. La scoperta dell’acqua calda: se avessero fatto per tempo una manutenzione simile, probabilmente MOLTI guasti si sarebbero evitati.

Pietro Alviti’s Weblog

Menu