domenica 30 novembre 2014

Il teschio trovato a Ceccano ha un nome e un cognome

Il teschio rinvenuto casualmente da un cercatore di funghi un anno fa nella zona di Fiano a Ceccano appartiene a Giulio Nicolia, l’80enne di cui si sono perse le tracce due anni e mezzo fa. Lo ha stabilito, come riportato su La Provincia Quotidiano nell’articolo a firma di M. Laura Lauretti, la prova del Dna. Ieri mattina i carabinieri della Compagnia di Frosinone, insieme ad agenti della polizia locale, volontari della protezione civile e della pubblica sicurezza, hanno di nuovo battuto il territorio alla ricerca del corpo dell’uomo.

Ti potrebbe interessare
Ricostruzione del legamento crociato: a Roma la soluzione più innovativa

Ricostruzione legamento crociato Roma - I legamenti crociati, anteriore e posteriore, sono strutture fibrose collocate al centro del ginocchio, tra la tibia ed il femore, ...

Crio compressione a Roma: di cosa parliamo, a chi serve e dove farla

Crio compressione Roma - La crio compressione è quel trattamento terapeutico che ci consente di ridurre edemi e infiammazioni di tessuti traumatizzati, attenuando il dolore ...

Analisi baropodometrica: a Roma la fanno proprio tutti, giovani e grandi

Analisi baropodometrica Roma - A Roma si può dire che l'analisi baropodometrica non viene affatto sottovalutata, anzi. L'esame è apparentemente semplice ma in realtà può ...

Come modificare le campagne pubblicitarie su Facebook dopo l'upgrade dell'algoritmo

Facebook - Vi ricordate i bei tempi, quelli in cui, a fronte di un investimento pari a un centinaio di euro, si ...