Incredibile! Succede anche questo a Ceccano. Salgono con la scala ad imbrattare i cartelloni pubblicitari di Stella Angelino.

E’ proprio vero che la madre degli idioti è sempre incinta! Non ci sono altre parole nel condannare quella che potrebbe sembrare a prima vista una goliardata ma che invece  è il segno dell’odio profondo che cova nella mente di alcuni presunti esaltati della politica locale. Imbrattare i cartelloni pubblicitari 6×3 dell’avversario politic e addirittura usare la scala per ottenere lo sfregio è qualcosa mai accaduto in passato a Ceccano e non solo. Un atto figlio di reminescenze fascistoidi e comunistoidi che purtroppo sono lontane dallo scomparire. Nel piccolo quello che accaduto l’altra notte è vera violenza  contro l’avversario temuto e quindi da infangare con le bombolette spray.

Già nel 2007 il mio comitato fu imbrattato dalle uova marce lanciate dai soliti idioti,ma adesso il fatto è ben più grave perché il clima a Ceccano già è troppo pesante a seguito della mancanza di onore ormai defunta nella politica contemporanea e nei prossimi gg. potrebbero accadere, se il clima si dovesse arroventare ancora di più, fatti antipatici se non intervengono subito le istituzioni preposte a riportare la politica al centro del dibattito.

Già durante il periodo natalizio i miei manifesti di auguri alla città vennero tutti strappati in una notte. I sospetti erano già circoscritti allora.

Pertanto invito il comando dei Carabinieri di Ceccano, il comando della Polizia Municipale, il Sindaco, la Questura di Frosinone ad intervenire invitando tutti i candidati a Sindaco a sedersi intorno ad un tavolo per far si che da qui fino al 6 maggio non avvengano fatti che con la politica non hanno nulla a che fare, ma anche a vigilare nelle ore notturne per evitare che i vandali cretini tornino in azione considerato che tali comportamenti possono financo arrivare ad alterare il regolare svolgimento della prossima competizione elettorale.

Il cartellone invia un messaggio semplice e chiaro: “ho già fatto tanto per voi” è il momento di scegliere” perché con il mio impegno ho contribuito a far scoprire i veleni nel Sacco evitando così altre centinaia di contaminazioni umane, ho fatto scoprire le pericolosissime polveri sottili vere killer del cuore sempre negate dal palazzo, ho vinto un clamoroso ricorso al Tar contro il comune per gravi illegalità nella gestione del consiglio com.le, ho vinto assieme all’ex parroco la battaglia a difesa del prato e dell’oratorio di S. Maria a Fiume contro il sindaco Ciotoli che voleva farci un parcheggio, un vero sfregio al buon senso, ho fatto sgomberare dall’ex Annunziata dal 2004 decine di qli di amianto, ho combattuto e cercare di portare in Tribunale per gravi inadempienze nell’applicazione della convenzione l’Ato 5/Acea Spa, ho chiesto più volte e non l’ho ottenuta la verità sull’incidenza dei tumori a Ceccano. Ho denunciato nel deserto istituzionale e politico le presunte speculazioni edilizie sul territorio,o i tanti favoritismi e presunti abusi nella gestione della macchina comunale in questi anni. Poi è un’altra cosa constatare che le istituzioni preposte non si sono mai degnate di andare a verificare o farlo a fondo, le tante denunce pubbliche su vari atti compiti a Palazzo Antonelli in questi anni.

Ma almeno a differenza di altri ho fatto senza sconti il mio dovere di opposizione senza se e senza ma, 12 mesi su 12, per 10 anni di fila e non come i tanti furbastri bipartisan locali che hanno tolto ancora una volta la testa dalla sabbia a soli 4 mesi dall’elezioni per confondere la gente.

Il mio gruppo non va ad imbrattare i cartelloni degli altri candidati a sindaco collocati da settimane. Allora perché questo accanimento nei ns confronti?

Sicuramente perché hanno paura di perdere ed allora si ricorre ad ogni mezzo per alterare il risultato elettorale, ma non lo consentiremo.

Chiedo a tutti che si abbassino i toni ma questo non significa rinunciare a raccontare fatti e comportamenti lesivi della dignità altrui. Quello che è stato fatto contro lo scrivente in questi mesi dal cosiddetto “nuovo che avanza” è sintomatico sulla perdita dei valori nella società moderna ormai avvolta nell’intolleranza e nel qualunquismo.

Così come ho scritto nel mio recente libro:”Le ideologie politiche così come gli integralismi religiosi si infiltrano nelle comunità. Vere mantidi ammaliatrici di coscienze a cui le masse più deboli e meno inclini al confronto e alla civile convivenza non riescono a sottrarsi, tanto da venirne fagocitate. Tali trasformazioni partoriscono il fanatismo e l’odio conseguente”.

Se ti sottrai a questo richiamo, vieni emarginato o vilipeso. E’ un po’ quello che è successo a me solo per aver presentato un polo civico nel 2003 contro il regime partitico. Ho toccato con mano il livore ideologico che spesso sfocia in insulti e menzogne e violenza verbale, per riaffermare il primato della politica partitica a tutti i costi a favore di questo o di quello, contro chi invece vuole rimanere libero di scegliere come lo scrivente. Se ben ricordo il Petrarca affermava che solo i cretini non cambiano mai opinione nella loro esistenza. Ecco io non sono tra questi.

Questo misero inetto gesto della scorsa notte contro i miei cartelloni pubblicitari, è figlio proprio di questa politica che non sa più dove nascondere i miasmi e tradimenti vari, atteso che i tappeti sono stracolmi da tempo e non c’è più spazio.

Il Consigliere Comunale Angelino Stella

Menu