Interpellanza del Consigliere Riccardo Del Brocco sui lavori di “bonifica e messa in sicurezza del parco antistante Castel Sindici”

Riceviamo e pubblichiamo il testo dell’interpellanza trasmessa il 3 Maggio 2013 dal consigliere comunale Riccardo Del Brocco ai principali rappresentanti istituzionali del Comune di Ceccano.

Durante l’ultimo consiglio comunale non sarà sfuggito a nessuno l’intervento del consigliere Terenzi che, fuori dalla scaletta dell’o.d.g., chiedeva in maniera informale al sindaco “quali tipi di interventi fossero partiti all’interno del parco di Castel Sindici, visto che la zona è coperta anche da vincoli storici e artistici”, il sindaco prontamente – e invito a risentire le registrazioni se ce ne fosse bisogno – rispose che si trattava “di un normale intervento di pulizia” proprio in vista della commissione LL.PP. che si sarebbe tenuta sul posto di li a breve.

Niente di più falso, infatti tutti nel giro di un paio di giorni siamo venuti a conoscenza di un affidamento diretto fatto con delibera di giunta n.85 del 4/4/2013 per un importo di 50.000,00 € per lavori di “bonifica e messa in sicurezza del parco antistante Castel Sindici” alla ditta TUCA2000 srl la stessa che aveva vinto la gara d’appalto nel 2010 per i lavori di restauro al castello, altro che piccolo intervento di pulizia!

Ma perché tanta fretta? Perché scavalcare a piè pari il lavoro della commissione causando così le dimissioni dal gruppo del Cons. D’Annibale, presidente della commissione, sentitosi preso in giro dal suo stesso sindaco e dalla sua giunta? A chi premeva così tanto questo intervento in una zona oltretutto chiusa al pubblico, quando ci sono le strade di Ceccano, dal centro urbano alle periferie, ricoperte di erbacce?

Si continua nella ormai consolidata prassi di non relazionarsi assolutamente con il consiglio comunale e le commissioni che pure stanno svolgendo da mesi un lavoro attento e puntuale a discapito di una giunta che regna nell’immobilismo più totale e un sindaco che fa confusione anche sulle competenze, visto che non si tratta di un intervento in materia urbanistica ma di lavori pubblici… ormai ha il vizio di utilizzare anche le deleghe che non ha tenuto per sè.

L’occasione però si è rivelata ghiotta per approfondire un po’ alcuni dettagli sulla ditta appaltatrice e devo dire che sono rimasto inorridito. Nel giugno del 2010, periodo dell’affidamento dei lavori di restauro da parte del comune alla TUCA2000 srl per un importo di 390.000 € circa, prendendo in esame la visura camerale della società vediamo che come direttore tecnico risulta la sorella dell’allora presidente della commissione LL.PP, oggi assessore, Geom. Irene Giovannone, periodo in cui oltretutto il padre delle stesse ricopriva ancora il ruolo di capo-settore presso il comune di Ceccano.

Ricapitolando con i dati oggettivi: sorella cons. comunale presidente della commissione LL.PP, sorella direttore tecnico della TUCA2000 srl e padre capo settore del comune. CLAMOROSO. Siamo davanti ad una gara d’appalto o cosa? Cosa ne penseranno i tanti imprenditori ceccanesi che da anni si vedono chiuse le porte del comune in favore di altri?? Forse per questo tutta questa urgenza??

Spero venga fatta la più assoluta chiarezza sulla vicenda che ha portato a galla un fatto a mio avviso gravissimo sul quale esigo, io e tutta la cittadinanza, risposte serie da parte degli interessati specialmente da chi oggi sbandiera trasparenza e partecipazione ad ogni suo intervento ma poi nella sostanza si comporta peggio di chiunque altro, trincerandosi dietro una giunta di furbetti e dilettanti allo sbaraglio… il peggio che i cittadini ceccanesi potessero meritare.

A TAL PROPOSITO SI INTERPELLANO IL SINDACO E GLI ASSESSORI INTERESSATI PER CONOSCERE

  • Perché non si è ritenuto opportuno un passaggio preventivo in commissione.
  • L’opinione del sindaco e degli assessori interessati sulla vicenda della prima e della seconda fornitura di lavori da parte della TUCA2000 SRL.
  • Perché non si è pensato di procedere a bando di gara anche in questo caso.
  • Che tipo di lavori si andranno a svolgere vista la cifra considerevole.”

Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia – Riccardo Del Brocco

Menu