martedì 23 aprile 2013 redazione@ceccano24.it

Interrogazione comunale del consigliere Caligiore

Al SINDACO di Ceccano

Al Presidente del Consiglio Comunale di Ceccano

Al Segretario Generale di Ceccano

Agli Assessori del Comune di Ceccano

Ai Consiglieri Comunali di Ceccano

INTERPELLANZA

E’ già tempo di parlare di Tributi, cioè Tasse. Infatti, dopo aver assistito nella scorsa estate, da parte del Sindaco Maliziola e della sua Giunta, all’aumento di quasi tutti i tributi locali (Tarsu, Irpef, Tosap, Trasporto e Mensa scolastica ecc…), abbiamo registrato anche la mossa che probabilmente ha fatto vincere le elezioni al Sindaco Maliziola: togliere l’IMU sulla prima casa.

Sicuramente i cittadini non sapevano e comunque non potevano avere il tempo di rendersi conto che alla fine, alla luce degli aumenti degli altri tributi elencati prima, sarebbe convenuto pagare l’IMU e non avere quegli aumenti che hanno inciso molto di più sulle tasche dei ceccanesi ma, ormai, il danno è fatto ad anche se in ritardo, Ceccano ed i ceccanesi stanno comprendendo lo stallo, l’immobilismo politico in cui è sprofondata la città.

La macchina amministrativa procede, anche se a marcia ridotta, grazie soltanto al senso di responsabilità ed alla professionalità degli uffici e questo perché manca il fondamentale “indirizzo” da parte della politica, la quale non riesce a prendere decisioni e, quelle poche volte che lo fa, non sono di programmazione ma solo di prese d’atto.

Adesso veniamo al punto: lo scorso anno i cittadini di Ceccano hanno pagato chi una rata su due, chi due su tre, l’acconto sull’IMU del 2012, acconto che per la prima casa deve essere del tutto o quasi restituito; sono almeno due mesi che all’Ufficio Tributi del Comune di Ceccano è pronto il modello dell’Istanza di rimborso dell’IMU versata in eccedenza nel 2012; mi chiedo e chiedo al Sindaco, perché non viene data pubblicità di ciò con appositi manifesti in giro per la città o anche sul sito istituzionale del Comune di Ceccano?

Mi risulta che il Comune di Ceccano abbia incassato per l’IMU 2012 circa € 350.000 e di questi circa € 200.000 dovranno essere rimborsati, cosa si sta aspettando?

Visto che l’aliquota dell’IMU è annuale e quindi passibile di cambiamento, non vorrei che il Sindaco stia pensando di aumentarla dall’attuale 0,2%, facendola pagare ai cittadini con i soldi già in cassa (e da restituire), addolcendo di conseguenza la pillola comunque amara.

Nell’Istanza vi è anche la possibilità di chiedere di avvalersi della compensazione della somma a rimborso, quindi perché non prevedere, ma da subito, la possibilità di utilizzare tale somma per pagare i tributi comunali del 2012 ancora dovuti, come ad esempio il trasporto scolastico, visto che tanti cittadini si stanno trovando in difficoltà a saldare tale servizio, dato il periodo di crisi?

A chi giova tenere nelle casse comunali questi soldi a pieno titolo da restituire ai cittadini?

I cittadini devono avere immediatamente delle risposte alle domande precedenti, anche senza aspettare la discussione di tale documento in Consiglio Comunale che comunque spero avvenga al più presto.

Invito infine i cittadini a recarsi presso l’ufficio Tributi di Ceccano per ritirare tale Istanza e  comunque, per chi non vi si può recare, è possibile scaricare l’Istanza dal mio sito internet www.robertocaligiore.it (area Modulistica) dove ho provveduto ad inserirla e da dove è possibile stamparla.

Consigliere Comunale – Roberto Caligiore

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA