16 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Interrogazione urgente del Consigliere Comunale Angelino Stella

Oggetto: richiesto un prestito di 1.200.000,00 euro per asfaltare le strade e per sistemare il palazzetto dello sport non c’è più un euro.

Egregio Sindaco, sigg. assessori, con la neve è venuto giù il tetto del palazzo dello sport inaugurato nel 1996 ed ella ha il dovere di comunicare al consiglio e alla cittadinanza quali iniziative intende perseguire per trovare i responsabili di tale incredibile vicenda che per puro caso non si è tramutata in tragedia, ai quali contestare i danni materiali e morali e quali iniziative intende attivare dopo le opportune indagini e perizie tecniche per il rilancio della struttura. Da notizie assunte presso gli uffici del comune ho appreso che l’ente non può accedere a nessun mutuo per il 2012 avendo raschiato il fondo del barile con l’ultimo prestito richiesto di ben 1.199.922,11 euro datato 20/12/2011 per l’asfalto di strade a cui ha dato il proprio assenso la Cassa D. e Prestiti in data 19/01/2012. In data 31/01/2012 la Giunta guidata dal Sindaco presenti gli assessori Conti Giulio, Strangolagalli P., Terenzi Umberto,Ciotoli N., Ciotoli A., Montoni G., D’Annibale P. hanno approvato con delibera n. 16 il progetto esecutivo. Da quanto mi risulta a tale prestito verranno applicati interessi pari al 7%, che come al solito pagheranno i cittadini negli anni a venire. Un’enormità.

Ma quello che è più sconcertante andare a verificare l’oggetto del prestito che riguarda: lavori di manutenzione straordinaria di strade urbane ed extraurbane per ben 39 km e 913 m. di cui la maggior parte ben conservate. Un indecoroso progetto elettorale pari al doppio di quello già adottato nell’elezioni del 2007 che portò ad asfaltare anche tratti privati. Un vero smacco verso le vere priorità che affliggono la comunità che affonda sempre di più nell’inquinamento,nella disoccupazione giovanile, nella difficoltà di tante famiglie ad arrivare alla fine del mese. Un virtuale voto di scambio a tre mesi dalle elezioni.

Ma purtroppo per voi e anche per noi il diavolo ha fatto la pentola ma non il coperchio visto il crollo del tetto del palazzetto. Infatti mi domando e vi domando:” non potendo il comune più accedere a prestiti per i prossimi 2 anni a causa di opere inutili come l’asfalto elettorale, quando dovranno aspettare i cittadini per tornare ad usare la struttura”? Come farà il futuro Sindaco a garantire lo sport a Ceccano se voi nella vs mediocre e modesta lungimiranza amm.iva non ritirerete il mutuo suindicato? Almeno con un atto di coraggio trasformate l’oggetto dello stesso da asfalto delle strade alla ristrutturazione del palazzo dello sport dopo aver trovato i responsabili a cui girare il prestito acceso dal comune quando un Giudice deciderà le responsabilità?
Ma avrete il coraggio di fare ciò? Ho i miei dubbi perché la lotta per la conservazione del potere vi ha offuscato il cammino ed i ceccanesi dovranno aspettare anni prima che la vicenda palazzetto venga a termine mentre la struttura rimarrà per tanto tempo in bella vista come monito delle negligenze umane. E la maschera indossata pre elettorale nel segno del nuovo di certo non vi salverà alle elezioni.

Il Consigliere Com.le Angelino Stella

Menu