Italo Gazzaneo (Ceccano Futura) in appoggio al candidato sindaco Ruspandini

 

Capita spesso in questi giorni, parlando con i miei concittadini, di sentire un forte scoramento nei confronti degli amministratori comunali (attuali e futuri).

Ragionamento, questo, assolutamente condivisibile quando si riferisce ai personaggi che da oltre 20 anni governano il comune di Ceccano come se fosse “cosa loro” ma che non posso condividere quando, invece, si parla di persone nuove e giovani che potrebbero portare quella ventata di novità, di voglia di fare, di capacità e di professionalità che Ceccano non ha mai visto o raramente ha visto.

Il disfattismo, purtroppo, è una delle caratteristiche principali del cittadino di Ceccano ed è proprio per questo che la passata, ed attuale, classe politica ha trovato terreno fertile ed è riuscita a mettere radici senza che mai nessuno abbia avuto il coraggio di dire basta, di porre un freno a questa “dittatura”.

La motivazione principale che mi ha portato ad aderire al Polo CIVICO “CECCANO FUTURA”, in appoggio al candidato sindaco Massimo Ruspandini, è proprio la voglia di contribuire alla ricostruzione della vita politica, economica e sociale della nostra città.

La scellerata amministrazione degli ultimi 20 anni ci ha lasciato un Comune che si trova sull’orlo del dissesto economico, sociale e culturale ma credo fermamente che Ceccano abbia ancora la possibilità (forse l’ultima) di tirare su la testa, di tornare ad essere una delle cittadine più importanti in ambito provinciale e, con un pizzico di superbia, anche regionale e nazionale.

Mi preme ricordare come tutti gli investimenti posti in essere da questa e dalle passate amministrazioni siano poi stati abbandonati e ad oggi alla cittadinanza non resta che il nulla; mi riferisco, solo per citarne qualcuno,  al parco astronomico e al parco ricreativo-picnic nell’area della Fontana del gatto.

Tutte opere concluse e poi lasciate nel più completo abbandono.

Ceccano non ha un punto di aggregazione giovanile, non ha una programmazione culturale estiva (cosa che avviene in molti comuni limitrofi), non ha un centro storico a misura d’uomo, non incentiva in nessun modo il turismo (basti pensare allo stato di completo abbandono del Castel Sindici).

E’ arrivata l’ora di dire basta alla politica fatta con le accuse all’avversario senza mai portare una critica costruttiva.

E’ arrivata l’ora di dire basta alla gestione clientelare delle “cose pubbliche”, agli appalti poco trasparenti.

E’ arrivata l’ora di voltare pagina…di chiedere conto agli amministratori del loro operato.

E’ arrivata l’ora di essere coinvolti nella gestione quotidiana del comune e di riprendere in mano la nostra cittadina.

E’ arrivata l’ora di avere degli amministratori che ascoltino le esigenze di chi Ceccano la vive e la vorrebbe vivere ancora di più e meglio.

Gli interventi da realizzare, per recuperare gli errori fatti da altri, sono tanti e cercheremo di lavorare affinchè nessuno possa mai rimproverarci qualcosa.

Ci piace la politica dei piccoli passi e non ci piace la politica dei proclami…dateci fiducia e non resterete delusi.

Italo Gazzaneo – “Ceccano FUTURA” – Candidato al Consiglio Comunale per Massimo Ruspandini Sindaco

Menu