martedì 9 agosto 2016 redazione@ceccano24.it

L’invito di Liburdi: «Ceccano deve diventare una comunità più responsabile!»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa contenente alcune dichiarazioni del consigliere comunale Colombo Liburdi.

«Ceccano può sviluppare un vero cambiamento utile allo sviluppo della collettività, ma quello che deve rafforzare è il suo senso di comunità responsabile!”. La dichiarazione del Consigliere Liburdi Colombo, delegato allo Sviluppo Economico e Presidente della IV Commissione consiliare, ha i caratteri di un vero e proprio appello e “tale – dice lui – desidera essere”. Liburdi ritiene che “conviene ad ognuno di noi che abitiamo in questa città, prendersi cura dei luoghi in cui viviamo, perché dalla qualità dei beni comuni materiali e immateriali dipende la qualità della nostra vita.

Per certi versi il tempo della delega può considerarsi esaurito ed è in virtù di questo ragionamento che anche Ceccano ha bisogno di cittadini attivi, responsabili e solidali”. “Un’altra Ceccano c’è – e Liburdi afferma – che è composta da singoli cittadini, da noi nuovi amministratori locali, dalle associazioni e da tutti quei professionisti che ogni giorno possono rappresentare la migliore dimostrazione che veramente la nostra comunità può crescere e dare il suo contributo”.

Un contributo che per Liburdi “deve trovare la necessaria collaborazione anche dalla macchina comunale, dove esistono alcune disponibilità, ma purtroppo anche alcune resistenze che, personalmente, per il controllo e la salvaguardia, ad esempio, del territorio non aiutano per la soluzione delle criticità che, invece una volta definite e sistemate darebbero evidenti segnali di senso di responsabilità”. Colombo Liburdi crede nella promozione di questa nuova idea di cittadinanza, attiva, responsabile e solidale e secondo lui “non basta solo attivarsi, bisogna crescere come comunità di soggetti responsabili e solidali e collaborare nel perseguimento dell’interesse generale o, detto in altro modo, nella cura di quel bene comune che è la città di Ceccano!”».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA