L’Udc presenta la lista. Savoni: Con Ruspandini per vincere e far rinascere Ceccano

Ruspandini: con l’Udc possiamo guardare a tutti i moderati. I sondaggi ci danno in netto vantaggio    <Con Ruspandini per vincere e far rinascere Ceccano. Con Ruspandini per rinnovare la politica e rimettere al centro gli interessi veri della gente e quelli di una città relegata in fondo al baratro da decenni di pessima amministrazione>. Sono stati questi i concetti base più volte ribaditi stamattina (sabato 7 aprile) presso “L’infinito caffè” di Ceccano, dove l’Udc ha presentato ufficialmente la propria lista.  Parole che hanno suscitato applausi a scena aperta ed ampi consensi da parte del folto pubblico intervenuto e che hanno fatto crescere ancora di più l’entusiasmo intorno alla candidatura a Sindaco dell’assessore provinciale Massimo Ruspandini. A pronunciarle sono stati il segretario provinciale e quello cittadino del partito di Casini, Michele Mele e Alessandro Savoni, e il presidente di Unionfidi Lazio, nonché esponente di spicco dell’Udc regionale, Fabio Forte, tutti presenti all’appuntamento che ha visto in prima fila tutti i candidati centristi e numerosissimi sostenitori.  A fare gli onori di casa ci ha pensato Alessandro Savoni, fra i principali sostenitori ed artefice dell’accordo con il centrodestra ceccanese, un dato non marginale visto che accordi simili in provincia di Frosinone sono stati siglati solo nella città fabraterna.  <La nostra – ha spiegato Savoni – è stata una scelta oculata e convinta. A convincerci della necessità di schierarci al fianco di Ruspandini sono stati i programmi proposti, l’idea di profondo rinnovamento, la presenza di tantissimi giovani e volti nuovi, la discontinuità netta con il vecchio modo di fare politica e ovviamente la certezza che Massimo sia davvero il miglior candidato per ricoprire la carica di sindaco di Ceccano e l’unico capace di far risorgere la città. Come Udc – ha concluso Savoni – abbiamo schierato una lista di persone capaci, motivate, dotate delle necessarie competenze per amministrare la quinta città della provincia. Una squadra solida e compatta inserita in una coalizione ancora più robusta, la più forte che il centrodestra ceccanese abbia mai messo in campo, con la quale siamo pronti per una campagna elettorale impegnativa, senza risparmio di energie, da condurre in modo costruttivo, così come siamo pronti a sedere nella maggioranza consiliare per dare il nostro apporto alla ricostruzione di Ceccano>. <Tutto il partito – ha sottolineato Michele Mele – è con l’Udc di Ceccano e con Ruspandini, che sosterremo con grande determinazione sicuri come siamo di aver operato la scelta giusta e di poter centrare, con lui e gli altri alleati, un risultato ottimo, storico, quale può essere ritenuta la vittoria alle comunali di Ceccano>. Mele si è quindi soffermato sui programmi, gli stessi che hanno portato all’accordo con il centrodestra ceccanese: <In cima ai nostri interessi – ha quindi spiegato – ci sono la famiglia, le fasce più deboli della popolazione, il welfare, gli anziani e il sociale. Ecco – ha concluso – questo siamo noi e il centrodestra e questo dobbiamo spiegare bene agli elettori>.  <Un mix di saggezza, idee nuove, freschezza e competenza amministrativa: è questa la carta vincente della coalizione di Massimo Ruspandini, che, da amministratore preparato e persona intelligente e squisita qual è, ha saputo trovare il giusto equilibrio, la strada che lo porterà dritto alla vittoria. Massimo ha creato qualcosa di nuovo, il “Progetto Ceccano”, un progetto di rinnovamento, di svolta, che parte da qui ma che andrà applicato anche altrove per andare oltre il vecchio modo di amministrare e fare politica. Noi – ha concluso Forte – come Udc ci siamo e ci siamo seriamente. I programma giusti ci sono, le idee ci sono, l’entusiasmo c’è: la vittoria a Ceccano è davvero a portata di mano>. Massimo Ruspandini: <Ringrazio vivamente l’Udc, i suoi dirigenti e i suoi candidati. Per noi – ha affermato, carico e determinato, il candidato unitario del centrodestra – la presenza nella coalizione dell’Udc assume un valore enorme. Con l’Udc, infatti, la nostra coalizione si è rafforzata al centro ponendosi oggi al cospetto degli elettori come un centrodestra caratterizzato da un centro molto forte che ci dà maggiore equilibrio permettendoci di abbracciare un elettorato molto vasto qual è quello moderato. La fiducia, quindi, cresce di giorno in giorno. Abbiamo schierato un vero esercito di candidati, con 8 liste e 128 concorrenti, pronti per la battaglia elettorale che senza dubbio possiamo ribattezzare come la “madre di tutte le battaglie”, quella che porterà alla vittoria del centrodestra ma soprattutto della città, perché con noi a vincere sarà Ceccano>. Infine, il colpo di scena: <Pochi giorni fa abbiamo ricevuto i dati di un sondaggio commissionato ad una società demoscopica autorevole e di altissimo profilo. Ebbene – ha annunciato sorridente Ruspandini – i risultati ci dicono che siamo in vantaggio su tutti, e con un risultato percentuale che va ben oltre le nostre più rosee aspettative. Insomma – ha concluso – la svolta è davvero sempre più concreta e vicina>.

Menu