mercoledì 27 novembre 2013 redazione@ceccano24.it

Maliziola risponde a Storace: Mai polemizzato, ribadisco l’importanza di riaprire l’ospedale di Ceccano

Non ho mai polemizzato sulla riapertura del Pronto Soccorso a Ceccano, anzi ho accolto positivamente tale proposta sulla base della fattibilità della stessa, ma nei miei interventi ho tenuto a precisare per chiarezza nei confronti dei cittadini quali sono stati i punti focali e gli autori che hanno portato alla chiusura dell’ospedale di Ceccano ovvero il duo Storace – Polverini e le loro false promesse. Ci tengo a ribadire due punti: il mio impegno per la riapertura della Struttura Ospedaliera del Santa Maria Della Pietà potenziandola con tutti quei servizi necessari a soddisfare un vasto bacino di utenza che non comprende solo la città di Ceccano ma anche i comuni limitrofi e che Ceccano debba diventare un punto ospedaliero di riferimento e di eccellenza per tutte le malattie legate all’inquinamento ambientale che affliggono da anni la nostra valle e che ad oggi richiedono risposta.

Infatti, le mie richieste, le mie battaglie sulla Sanità e soprattutto il mio impegno profuso in tutte le sedi istituzionali (Assemblea dei Sindaci, ASL e Regione Lazio) per ribadire fortemente la necessità di riappropriarci del nostro Ospedale, dotandolo di tutte quelle specialistiche di cui il nostro territorio ha bisogno, non devono cadere nel dimenticatoio e in tal senso mi adopererò affinché vengano rispettate. La polemica di cui parla l’on. Francesco Storace è strumentale ed unilaterale e la sta facendo contro di me che ricopro un ruolo istituzionale ed ho il dovere di dare risposte concrete ai cittadini. Un Sindaco presente e attento al fondamentale tema del diritto alla salute che per troppo tempo, con la chiusura dell’Ospedale di Ceccano, è stato calpestato.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA