Margherita Casalese: La nostra lista di sole donne c’è, la Maliziola invece l’ha solo annunciata: è la sua prima promessa mancata

<La lista delle donne? La prima, clamorosa promessa mancata della Maliziola. Il nostro candidato sindaco, da vero galantuomo, all’annuncio della formazione di una lista di donne da parte dell’esponente socialista con una denominazione simile alla nostra, ci aveva anche invitato a scegliere il nome “Donne per Ceccano” al posto di “Ceccano nel Cuore”, invece alla fine scopriamo che non c’è nessuna compagine femminile nella coalizione che gli ex amministratori (D’Annibale, Ciotoli, Montoni ecc) hanno messo su affidandola alla guida della temeraria Maliziola>. Lo afferma Margherita Casalese, grintosa coordinatrice dell’unico movimento tutto al femminile in campo nelle prossime elezioni amministrative di Ceccano. <Ma non avevamo dubbi – continua Casalese – sulle vere priorità dei veri ispiratori della coalizione Maliziola. Da amministratori la cui massima sensibilità è stata sempre quella di determinare il punto esatto dove installare un lampione non ci aspettavamo certo attenzione e considerazione nei confronti delle tante problematiche del mondo femminile e una visione di città più vicina alle nostre tante esigenze quotidiane>. <Massimo Ruspandini, coerentemente con quanto ci aveva promesso all’inizio di questa nostra esperienza – ha concluso Casalese – non solo ha supportato e incoraggiato la nostra lista. Ma si è rivelato un compagno di viaggio insuperabile in quanto a entusiasmo, proposte e capacità di programmare con noi. Grazie a lui abbiamo completato in largo anticipo la nostra lista e siamo pronte ad approdare almeno con una nostra rappresentante nel “consiglio comunale della svolta”. Quello nel quale sulla poltrona di primo cittadino siederà sicuramente il nostro sindaco Massimo Ruspandini>.

Menu