Nota politica del consigliere comunale Roberto Caligiore (Pdl)

Ritengo ormai inderogabile procedere ad un riassetto globale della nostra città, che è rimasta ferma rispetto agli altri centri limitrofi e della provincia, cresciuti quest’ultimi a dismisura rispetto appunto a noi. Questo perché l’operato dell’attuale amministrazione e delle precedenti, sempre targate Ciotoli e Cerroni, non è stato all’altezza di ciò che era stato da loro declamato. Ecco perché credo fermamente che la città è pronta a cambiare, anche perché ha capito che se non dovesse votare a Sindaco Ruspandini, significherà “NON CAMBIARE NULLA”. Il futuro Sindaco dovrà governare con le idee chiare, molto chiare, ma soprattutto con le sue idee condite con quelle della squadra che lo sostiene, e non solo quelle della squadra o ancora peggio, solo con le sue.

Ho fermamente creduto e lavorato, in tempi non sospetti, nel progetto di ricambio generazionale, necessario in politica, portato avanti da Massimo Ruspandini con l’obiettivo di riqualificare la nostra città; l’ho fatto incontrando persone, ascoltando le esigenze delle diverse rappresentanze sociali, elaborando un progetto di amministrazione pubblica innovativa e moderna, anche avvalendomi del contributo professionale di esperti del settore. Insomma, ho “parlato”, ho “comunicato” con e per le persone, perché questo è il mio modo di pensare e di fare politica.

Il mio impegno politico non è una sfida personale a qualcosa o a qualcuno, ma è un modo di contribuire al bene della comunità in cui sono stato accettato, consapevole che solo a questo principio deve essere ispirata quella pur giusta ambizione che supporta un percorso politico personale. Un obiettivo che mi sono da sempre proposto, infatti, è quello di portare le persone “nella politica” e non “contro la politica”, perché credo fermamente nel ruolo insostituibile di “sintesi e confronto” che solo il contesto di un gruppo sano può dare.

Strategia di squadra, confronto su idee e progetti, scelta del candidato migliore per far vincere il centrodestra alle prossime elezioni comunali: queste sono le azioni in cui crediamo io, la mia struttura e soprattutto le numerose persone che mi sostengono. Questo è il nostro approccio di metodo, che però presuppone necessariamente la chiara convergenza sui valori di fondo e sui contenuti di un programma politico autentico e vincente che vede, in Massimo Ruspandini, non il fine della competizione ma, il mezzo per ottenere quella SVOLTA per la città.

C’è un tempo per parlare e c’è un tempo per riflettere, dovrebbero ricordarselo quelli che, in questi ultimi dieci giorni, hanno voluto strumentalmente confondere la nostra forza di coalizione con la loro debolezza nel comporre le liste elettorali. Mai come oggi abbiamo una coalizione formata da tante persone che hanno cultura di governo, che sapranno affrontare con spirito di sacrificio e competenza ciò che erediteremo da chi ci ha governato ininterrottamente da oltre vent’anni e, leggere in alcuni loro manifesti elettorali, che proprio loro rappresentano la svolta, significa che sono arrivati al punto di rinnegare e disconoscere addirittura ciò che hanno fatto e l’averci messo in ginocchio.

Roberto Caligiore

Consigliere Comunale PDL

Menu