Pastena: Assessore Quadrini presente al consiglio comunale per salvare la scuola secondaria di primo grado

Continua l’impegno preso dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Gianluca Quadrini nei confronti delle diverse realtà scolastiche della provincia. Oggi 12.05.2012, per la seconda volta si è recato al paese di Pastena invitato a presenziare al Consiglio Comunale odierno convocato ad hoc alle ore 16.00 per discutere delle problematiche della formazione della prima classa della scuola secondaria di primo grado erano presenti tutti i consiglieri comunali che con il Sindaco GNESI all’unanimità hanno deliberato a salvaguardia della formazione della prima classe perché gli alunni attualmente sono tredici. Era presente anche il Dirigente Scolastico prof. Ianniello che ha dato la sua più totale disponibilità a risolvere il problema e dopo 29 anni di Dirigenza di a Pastena vuole anche lui a tutti i costi farcela a salvare la prima. Erano presenti anche tutti i genitori con i bambini che con forza, quando hanno preso la parola, hanno voluto rimarcare l’importanza di avere a Pastena una prima media , paese faro della Ciociaria per le Grotte di Pastena e per la cultura storica che ha sul territorio Provinciale: <<Come già in precedenza ho affermato – commenta l’assessore – il piano di dimensionamento scolastico di quest’anno è stato il più difficile degli ultimi 15 anni che l’Amministrazione  Provinciale si è trovato ad attuare, sono stati molti i paletti fissati dalla recente legge finanziaria ma, la prima cosa di cui si è tenuto conto è stato e, continuerà ad essere,  il diritto allo studio dei nostri figli. L’Istituto Comprensivo di Pastena sezione di Pico è stato, insieme ad altri piccoli comuni, una delle realtà salvaguardate dall’accorpamento, non chiudendo lo stesso plesso e così ho fatto mantenendo integra l’Istituzione, questo è stato un grande primo risultato ed oggi sono qui per trovare insieme al Dirigente Scolastico ed alle Istituzioni locali una concreta soluzione riguardo l’organizzazione delle classi per nuovo anno scolastico.

Il problema che la scuola in questione, si trova ad affrontare è, infatti, la formazione della prima classe della scuola secondaria di primo grado perché il numero degli alunni è insufficiente perché al di sotto del minimo e che quindi è a rischio in considerazione del numero esiguo degli alunni. Per questi motivi visitando personalmente la scuola qualche giorno fa, ho voluto testimoniare con la presenza odierna al Consiglio Comunale, quanto sia vicino ai cittadini di Pastena e soprattutto ai loro figli che hanno diritto a frequentare le scuole del proprio paese. Voglio ringraziare il dirigente Provinciale dell’USR dott. Mandarelli che ha dato la sua disponibilità in predisposizione dell’organico di fatto nei confronti della tutela di questa scuole e per noi amministratori degli enti locali è grande segno di sensibilità avuta nei confronti di questa piccola realtà di Pastena e di tutti i piccoli comuni della Provincia.

Insieme al Dirigente Scolastico abbiamo valutato alcune soluzioni fattibili per la salvaguardia della stessa scuola intorno alla quale ruota tutta l’economia sociale di un paese e con il Sindaco lavoreremo in sinergia per mettere in atto le procedure giuste e necessarie lottando con tutte le nostre forse e tutti i mezzi facendo capire all’amministrazione centrale del MIUR le ragioni della nostra richiesta. Io per contro mi attiverò con tutte le mie forze per garantire che questo problema venga risolto nei migliori dei modi e, nel farlo, non dimenticherò le esigenze di questi piccoli scolari che si stanno appena affacciando al mondo della scuola e le giuste premure dei loro genitori, io dico sempre che nella scuola i protagonisti sono e resteranno sempre i ragazzi>> conclude l’assessore.

Menu