Presentazione del candidato Consigliere Pietro Bovieri

Cari elettori, siamo a circa un mese dalle elezioni del 6 e 7 maggio 2012, che ci vedranno impegnati nell’eleggere il nuovo Sindaco ed i nuovi Consiglieri Comunali e pertanto voglio presentarmi e mettervi a conoscenza della mia scelta di propormi come candidato consigliere : sono Pietro Bovieri, ho 44 anni, sposato con un figlio e vivo a Ceccano da sempre, svolgo l’attività professionale di Geometra come libero professionista da circa 20 anni nel territorio comunale di Ceccano e quindi conosco perfettamente le varie problematiche della nostra città. Infatti per il mio lavoro, sono ogni giorno in contatto con cittadini che lamentano problemi di ogni genere e non né possono più di questa amministrazione di sinistra che ci governa da circa 30 anni. In questi giorni e come sempre in ogni campagna elettorale, sento parlare dai candidati di sinistra solo con termini filosofici e nessuno parla direttamente dei problemi basilari che interessano la collettività ceccanese, quali : -la mancanza di lavoro o lavoro precario per i giovani che vogliono formarsi una famiglia ; -disoccupati di lungo termine che non trovano un posto di lavoro ; -lavoratori licenziati o casseintegrati o in mobilità che non sanno cosa sarà del loro futuro ; -pensionati con pensioni minime che non riescono ad arrivare a fine mese ; Il tutto come se non bastasse vi sono a Ceccano e nel circondario : -fabbriche che chiudono con operai che restano senza lavoro ; -commercianti, artigiani, imprese edili e terziarie, che non riescono più a bilanciare il loro lavoro con il peso fiscale e sono costretti in molti casi, a chiudere l’attività ;

Di contro come se non bastassero le imposizioni fiscali statali, abbiamo le tasse comunali che hanno raggiunto livelli esorbitanti tali da non riuscire più a pagarle, che sfociano in avvisi di pagamento, iscrizione a ruolo e cartelle esattoriali, triplicate rispetto al debito originario (con aggiunta di sanzioni, interessi, more, ecc.), fino ad intimazioni di pagamento da parte di Equitalia, con conseguenze disastrose per le nostre tasche e per i bilanci familiari.

Tutto questo sommato a continui aumenti dei servizi primari (Enel, gas, acqua, ecc.), ci troviamo a fine mese a fare i conti fino all’ultimo centesimo (e sicuramente non bastano).

Nel corso di quest’ultimi 30 anni, governati dalla sinistra, la nostra città ha perso per strada molte cose che erano utili e necessarie alla nostra comunità, tra le quali :
-la chiusura dell’ospedale ;
-l’abbandono ormai perenne dell’ex struttura ospedaliera di via Anime Sante ;
-la chiusura della Pretura ;

mà soprattutto si è verificato :

-l’assenza di un vero e proficuo sviluppo industriale, artigianale, commerciale, terziario, ricettivo, turistico ed agricolo, che poteva creare nuovi opportunità di lavoro per la nostra comunità ;

E’ per questo che ho deciso di propormi come candidato Consigliere alle prossime elezioni del 6 e 7 maggio 2012, per proporre nei prossimi 5 anni, nel caso fossi eletto, soluzioni alternative a tali problematiche che ritengo basilari, portando la mia esperienza e le mie capacità sia tecniche professionali che umane, al servizio della nostra comunità per una Ceccano migliore.

Per risolvere tali problemi, a mio avviso, si deve partire da un rinnovamento generale dell’intera classe politica attuale che ci governa ed insieme all’amico e stimato professionista Avv. Rino Liburdi, abbiamo creato dal nulla una lista civica a cui hanno aderito persone comuni con valori e capacità tecniche e umane elevate che condividono le stesse idee di rinnovamento. Il nostro progetto, che tiene a cuore lo sviluppo del territorio con aperture a nuove iniziative da parte di imprenditori che volessero investire nel territorio ceccanese al fine di creare nuove opportunità lavorative per la nostra comunità, la tutela dell’ambiente e della salute, il rispetto della legalità e della sicurezza, la riduzione e ridistribuzione delle tasse comunali, la promozione del turismo attraverso il recupero delle bellissime strutture storiche che sono presenti nel nostro territorio e la loro divulgazione nel sistema turismo, la ridefinizione urbanistica del territorio comunale con la redazione del nuovo Piano regolatore generale che rispetti le norme di salvaguardia dei vincoli ambientali, paesistici, archeologici, ecc., la razionalizzazione delle spese comunali con attenzione principale all’inserimento in pianta stabile di un’avvocatura interna al Comune, efficace e concreta, in modo tale eliminare l’affidamento d’incarichi a legali esterni con costi esorbitanti ogni anno per l’amministrazione. In tal modo si taglierebbero dei costi, che potrebbero essere utilizzati per garantire maggior servizi e magari la riduzione delle tasse comunali. Essendo quanto appena detto un progetto molto ambizioso, ritengo fondamentale che per attuarlo, come già detto, deve esserci un rinnovamento generale della politica, a partire dalla formazione della nuova Giunta Comunale con assessori competenti nelle materie a cui sono delegati, e che l’unica persona in grado di rappresentare tale rinnovamento sia politico che culturale, sia il candidato Sindaco Massimo Ruspandini, per le sue doti umane, per le sue idee condivise da molti giovani e per la sua esperienza politica di assessore provinciale nonostante la sua giovane età.
Inoltre nell’attuale contesto politico, il candidato a Sindaco Massimo Ruspandini, è supportato, in queste elezioni, da tutto il centro-destra unito, con la coalizione più compatta e forte di sempre, con molte liste civiche provenienti dal mondo delle professioni, dell’imprenditoria e dal panorama giovanile. Per questo motivo, ad oggi, Massimo Ruspandini, come candidato Sindaco, rappresenta la migliore scelta possibile che i cittadini ceccanesi possano fare.

Il candidato Consigliere
Pietro Bovieri

Menu