giovedì 14 novembre 2013 redazione@ceccano24.it

Raccolta differenziata. Riccardo Del Brocco replica a Maliziola: “Inesattezze grandi quanto un macigno”

Vedo che il sindaco e l’assessore Maura non perdono occasione per far guadagnare il corposo stipendio al nuovo addetto stampa, peccato che lo utilizzino per dire inesattezze grandi come un macigno. Il sindaco e l’assessore sono accomunati essenzialmente da due fattori che li hanno condotti a fare dichiarazioni del tutto inesatte, infatti entrambi sono dei neofiti della politica ed entrambi hanno collezionato risultati personali di scarsissimo profilo elettorale.

All’epoca dei fatti del finanziamento “perso” e fortunatamente oggi recuperato, ricordo ai neofiti, che Ruspandini non era assessore all’ambiente e che nel periodo in cui ha avuto anche quest’importante delega, non aveva quella ai rifiuti. Quindi, di cosa vogliamo colpevolizzarlo? Non è mio costume giocare a scarica barile, anzi. Spero che questi fondi tornino ai comuni e che per una volta alleggeriscano le tasse ai ceccanesi, cosa che il servizio di differenziata così come è pensato purtroppo non fa, mortificando i nostri concittadini che sono esemplari nella differenziata.

Detto questo invito sia l’assessore Maura sia il sindaco Maliziola a non divertirsi a giocare con l’addetto stampa pagati dai ceccanesi, ma a dedicarsi LORO che sono amministratori di questa città a reperire fondi e finanziamenti, visto che fino ad oggi non hanno portato un solo euro nelle casse comunali, una vera vergogna! Questa vostra totale inefficienza e improduttività che scaturisce in maggiori tasse per i cittadini vi dovrebbe far preoccupare più di quanto non lo faccia l’operato di Ruspandini, l’unico che aldilà delle vostre critiche, ha prodotti risultati tangibili durante il suo mandato alla Provincia per la città di Ceccano.

 

Riccardo Del Brocco – FDI

 

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA