martedì 3 gennaio 2012

RINO LIBURDI: Con il “POLO CIVICO” al via il ricambio generazionale della classe politica ceccanese.

Rino Liburdi, tra i promotori del movimento “Ceccano Futura”, da poco designato quale portavoce e coordinatore del “Polo Civico Fabraterno”, formato dal proprio movimento e dalle Liste Civiche “Donne per Ceccano”, “Ceccano nel Cuore”, “La mia Ceccano, “Primavera Ceccanese”, lancia un appello ai cittadini a continuare ad unirsi al progetto di rinnovamento e, soprattutto, di ricambio generazionale incarnato dal progetto del “Polo Civico”. L’appello è rivolto in particolar modo alla società civile, a coloro che vedono la politica come “servizio” e non come il “privilegio” di pochi. La classe politica che governa la città da ormai un ventennio rappresenta l’emblema stesso di una casta sempre uguale a sé stessa, che non riesce a rinnovarsi e che tende, sistematicamente, a soffocare sul nascere l’ingresso nel panorama politico di nuove personalità e soprattutto di nuove idee. Tale processo di autoconservazione ostacola l’implementazione di tutte quelle sinergie che sono indispensabili  ai fini di progettare una città moderna, che sappia guardare al futuro con speranza e non con la rassegnazione che ci ha imposto, in questi anni, il governo della sinistra. Del resto, gli effetti della politica delle amministrazioni di sinistra che si sono avvicendate nel corso degli ultimi venti anni, sono sotto gli occhi di tutti: Ceccano è una cittadina economicamente depressa, i nostri giovani sono costretti al pendolarismo, non trovando in zona alcun margine di crescita occupazionale.  La gestione della sanità è stata un disastro. Il bilancio è sconcertante: le amministrazioni che si sono avvicendate sono riuscite a produrre lo scheletro di una struttura ospedaliera mai ultimata, una struttura crollata e mai più riconvertita e, da ultimo, un ospedale chiuso. Non è andata meglio in altri settori. Mentre molti paesi, come per esempio Alatri, si sono battuti per il mantenimento degli Uffici Giudiziari, pur avendo strutture sottodimensionate, il Comune di Ceccano, si è visto privare, nel disinteresse generale degli amministratori, della c.d. ex Pretura (oggi Tribunale Monocratico), con grave nocumento per i cittadini, che si sono visti defraudati oltre che del servizio, anche del prestigio legato alla permanenza dei predetti Uffici in loco. Si rimane a dir poco basiti di fronte al completo disinteresse delle amministrazioni di sinistra di fronte al problema della riconversione del sito dell’ex Annunziata. Anzi, chi prova solamente a sollevare il problema, diventa quasi oggetto di pubblico ludibrio. Per non parlare dell’incuria in cui versano sia il Palazzetto dello Sport, sottoutilizzato e lasciato quasi in uno stato di semi-abbandono,  sia la Mediateca, allagatasi lo scorso anno e non più riaperta. L’unica vera eredità che le amministrazioni di sinistra ci lasciano è la colata di cemento e l’urbanizzazione legata alla speculazione edilizia che, specialmente nell’ultimo decennio, è stato il tratto caratterizzante della gestione della città. Speculazione che ha prodotto una quantità di immobili invenduti che va ben oltre  la semplice flessione del mercato dovuta alla crisi e che potrebbe creare, anche a breve, in talune aree, vere e proprie sacche di disagio e di degrado sociale. Ebbene se, per un verso, chi ha amministrato Ceccano per quasi vent’anni dovrà pur rispondere politicamente ai cittadini dei disastrosi risultati prodotti, per altro verso il compito del “Polo Civico”, o di qualunque altra forza politica si candidi al governo della Città,  non è certo sono quello di accusare le precedenti amministrazioni. La gente non ne può più di polemiche sterili e di perniciose personalizzazioni. Compito del “Polo Civico” sarà quello di proporre programmi innovativi, che partano proprio dal trovare soluzioni alle problematiche sopra richiamate, anche attraverso l’impiego di energie e competenze, che siano all’altezza della sfida di ridare una dignità alla città, attraverso rilancio dell’economia locale. Tali iniziative non potranno non passare attraverso una seria e studiata riconversione delle aree post-industriali,  di una riqualificazione delle strutture sanitarie già esistenti, di un potenziamento nella gestione degli impianti sportivi e socio – culturali  del territorio.

PUBBLIREDAZIONALE - La vettura giusta al prezzo giusto. Ecco come e dove approfittare della promozione!

PUBBLIREDAZIONALE - Strepitosa iniziativa firmata Jolly Automobili, la concessionaria Peugeot per Frosinone e provincia. Ecco tutti i dettagli.

PUBBLIREDAZIONALE - La Dott.ssa Claudia Malerba, specialista in Ginecologia del CE.RI.M. di Sora, spiega l'iter da seguire per vivere serenamente questo magnifico periodo.

PUBBLIREDAZIONALE - Una scelta così vasta non si è mai vista! Lucio Macci e Lorenzo Volpone spiegano tutti i dettagli di questa nuova magnifica iniziativa firmata Gruppo Jolly Automobili.

Ti potrebbe interessare
9 semplici regole per scrivere testi per il web

Web Copywriting - Trattare i visitatori del tuo sito web come dei normali lettori è un errore comune: vanno di fretta e leggere da ...