Roberto Adinolfi (Pdl) attacca Corsi: Sa di aver già perso e usa mezzi scorretti per tentare, invano, di confondere gli elettori

<Il fatto ormai noto a tutti che Ruspandini è in netto vantaggio secondo sondaggi autorevoli e scientifici sta facendo saltare i nervi a molti, soprattutto all’ex pidiellino Marco Corsi che, utilizzando in modo scorretto il suo lavoro, non fa altro che diffondere informazioni false e tendenziose (compresi falsi sondaggi) tendenti solo a screditare la nostra coalizione>. Lo afferma in una nota Roberto Adinolfi, esponente del Pdl ceccanese e stretto collaboratore del candidato a sindaco Massimo Ruspandini.

<Corsi – continua Adinolfi – dopo la presentazione delle liste ha capito che la sua avventura politica volge al capolinea. E non poteva essere altrimenti viste le inconsistenti capacità culturali di cui dispone. Alle quali si aggiunge una conclamata deficienza di strategia politica che lo porta, ahimè, a scegliere sempre la soluzione perdente. Allora, lo stesso Corsi non può far altro che tentare di imbrogliare gli elettori spargendo insulti e diffamazioni sugli avversari>.

<Vista l’importanza della posta in gioco – conclude Adinolfi – non tanto per Ruspandini e la nostra coalizione quanto per l’intera città di Ceccano, non permetteremo più comportamenti di questo tipo. Tolleranza zero nei confronti delle bugie e delle falsità. Invitiamo Corsi a utilizzare, se li conosce, argomenti di carattere politico. Si rassegni a combattere una battaglia che, per lui, non conosce sbocchi. Smetta di utilizzare il suo lavoro per screditare gli avversari. E sappia soprattutto che attiveremo tutte le azioni legali per perseguire i suoi maldestri tentativi di confondere le acque>.

Menu