domenica 9 settembre 2012

Segnalazione: Stazione di Ceccano, binario senza panchine

Vorrei segnalare un disservizio, nascosto nella rigenerata stazione ferroviaria di Ceccano: presso il secondo binario, quello per intenderci dove si fermano solitamente i treni che portano a Roma, non è disponibile nessun posto a sedere, nessuna panchina, neanche una singola postazione.
In questa maniera, chi arriva minuti prima del treno non trova che due soluzioni: rimanere in piedi, o sedersi con posti di fortuna.
Così abbiamo la scena che persino persone anziane si trovano costrette a sedersi sulle scale del sottopassaggio, ingombrandole. Taluni si arrischiano a sedersi sullo strettissimo bordo esterno del sottopassaggio, veramente scomodo. I più atletici salgono sulla ringhiera che delimita lo stesso sottopasso.
Non è raro però trovare persone sedute per terra, che sottolineano l’abitudine italica, come si dice, a ‘perdersi in un bicchier d’acqua’. Era così assurdo, dopo aver speso sicuramente diverse decine di migliaia d’euro per rifare la stazione, assicurarsi di mettere in tempi ragionevoli un paio di panchine ai lati, per evitare un disagio ai viaggiatori.
In particolare le persone più avanti con l’età potrebbero aver bisogno di sedersi, magari se il treno ritarda dopo l’attesa iniziale.
Spero che in tempi brevi si possa provvedere.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.