mercoledì 6 aprile 2016

«Vergognoso affermare che oggi Ceccano sia meglio del passato». L’attacco della “Pertini”

Dopo quasi un anno dall’insediamento della nuova amministrazione comunale di Ceccano, risulta più che mai importante fare una ricognizione generale dell’andamento di questa compagine di improvvisatori, affinchè la gente possa avere un quadro chiaro della situazione. Ebbene, alla luce dei fatti, è da definirsi vergognoso oltre ogni misura chi si senta di affermare che oggi Ceccano è una citta migliore rispetto al passato.

Siamo invece di fronte ad un fallimento senza confini, alla dimostrazione lampante che, per quanto si possa essere animati da buone intenzioni, amministrare come sta facendo (!) Caligiore significa non fare altro se non acuire la crisi e allontanare sensibilmente la crescita del territorio. In questi mesi, di esempi ne abbiamo avuti fin troppi. Si potrebbe partire dalla farsesca vicenda del gestore idrico: il sindaco aveva promesso urbi et orbi di procedere alla risoluzione contrattuale, salvo poi fare una clamorosa marcia indietro, condita da eventi di facciata fatti passare per momenti storici. Oggi ci troviamo nella stessa situazione di prima, se non peggio, visto che già si avvicinano le nuove scadenze di pagamento. Continuiamo con la sequela di interventi per i quali non si è ritenuto di dover attivare procedure di evidenza pubblica, con affidamento dei lavori a imprese e professionisti selezionati senza un bando.

E non è tutto, perché c’è da sottolineare anche l’inerzia nella spinosa questione della qualità dell’aria, per la quale Ceccano si è classificata tra le prime città più inquinate d’Italia: di fronte a queste statistiche, non si è fatto assolutamente nulla (al di fuori del lamentarsi della posizione delle centraline di rilevamento) sperando semplicemente nella variazione delle condizioni atmosferiche. La stessa inerzia che, poi, ha prodotto forse il fallimento più grande di questa amministrazione: la condizione di totale isolamento di Ceccano rispetto agli enti superiori, la mancanza di una seria progettualità in grado di attirare quei finanziamenti esterni che sono l’unico serio e sicuro rimedio per tornare a crescere. Il bando per le aree degradate, quello sugli impianti sportivi e, scaduto appena una settimana fa, quello sulle aree urbane innovative. Per quanto riguarda quest’ultimo, il bando UIA (Urban Innovation Action) della Commissione Europea ai sensi dell’art. 6 del FESR, c’era tempo fino al 31 marzo per presentare un progetto, ma niente; altri comuni lo hanno fatto, Ceccano no. Milioni persi per colpa di chi non si è dimostrato in grado di ideare, favorire e gestire la progettazione di iniziative di livello. Questi soldi, che andranno a rimpinguare le casse di altri territori che hanno saputo dimostrarsi pronti e reattivi, a Ceccano non arriveranno.

E allora, ci chiediamo, come pensa Caligiore di continuare ad amministrare questa città? È convinto, il nostro sindaco part-time, di aver intrapreso la strada giusta? Forse non del tutto, visto che ha scelto di non dedicarsi per la totalità del suo tempo a questa missione. L’improvvisazione è l’ingrediente principale del suo agire, il vivere alla giornata cercando di rattoppare alla meglio le emergenze che vengono a crearsi. Il tutto, condito da qualche fioriera sparsa nel centro storico, messa a mascherare un degrado che, invece, è oltremodo visibile. Nessuna attenzione allo sviluppo, nessuna attenzione alle esigenze delle attività produttive, nessun riguardo per le politiche occupazionali e sociali. Il quadro non potrebbe essere più desolante e la cosa che preoccupa di più è che non sono trascorsi 12 mesi. Con queste disastrose premesse, quale futuro per Ceccano?

Roccasecca, schianto in A1, tre morti, compresa una bambina
21 ore fa

FROSINONE TODAY - Un gravissimo incidente stradale si è verificato poco le 13 lungo la corsia sud dell'A1 nel tratto compreso tra i caselli di ...

Isola del Liri, in bici con la droga. Fermato e riportato nella struttura di accoglienza
24 ore fa

FROSINONE TODAY - Se ne andava in giro con la droga tranquillamente pensando di non essere scoperto. Un giovane nigeriano, domiciliato presso una ...

Pontecorvo, false assicurazioni: truffati decine di clienti. Denunciati due uomini ed una donna
21 ore fa

FROSINONE TODAY - I Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo, al termine di specifiche e mirate indagini, hanno denunciato in stato di ...

Mattia Di Minno diventa internazionale. Nuovo grandissimo risultato del talento sorano
52 minuti fa

MATTIA DI MINNO - Si sono svolti nei giorni scorsi a Rimini i Campionati Italiani di Danze Caraibiche. Sugli scudi, ancora una volta, Mattia ...

Biosì Indexa Sora: Dusan The Rock è pronto a guidare l’attacco volsco
2 ore fa

DUSAN PETKOVIC - E' una storia dal finale bellissimo quella scritta da Dusan Petkovic sul libro bianconero della Biosì Indexa Sora: tra i ...

Fossa Universale: Sandro Polsinelli riconfermato all'unanimità Presidente della Commissione Tecnica
2 ore fa

SANDRO POLSINELLI - «Con un pizzico di orgoglio e certo di far cosa gradita  comunico che l'Assemblea Elettiva Mondiale della FITASC, al termine ...

Sora Calcio: fatta la squadra, i volsci rafforzano lo staff tecnico
4 giorni fa

SORA CALCIO - Il Sora Calcio comunica due nuove entrate nello staff tecnico: il secondo allenatore Luca Nardone (ex giocatore di Sora, Isola ...

In estate serve più sangue: Avis Sora chiede aiuto ancora una volta
5 giorni fa

AVIS SORA - Chiediamo un gesto di coraggio e solidarietà. Donare non fa male anzi è facile, veloce e sicuro. Un appello a tutti ...

117 anni fa nasceva a Sora Vittorio De Sica
1 settimana fa

VITTORIO DE SICA - La sua immensa versatilità, e quindi la grandezza artistica, è nel fatto che seppe cogliere il mutare dei tempi, delle tendenze ...

SORA - Asilo Nido Comunale: gara d’appalto ferma. La nota di Pintori
1 settimana fa

ASILO NIDO SORA - «Il M5S Sora esprime la propria preoccupazione in merito all’allungamento dei tempi di svolgimento della gara d’appalto ...

Biosì Indexa Sora: il quarto si di Federico Marrazzo
1 settimana fa

FEDERICO MARRAZZO - E' al suo quarto “sì” con l'Argos Volley, Federico Marrazzo, il palleggiatore col mito di Totti, beniamino indiscusso del pubblico ...

Sora: strisce blu sospese fino al 30 Settembre
1 settimana fa

ROBERTO DE DONATIS - L’Amministrazione De Donatis, a seguito di un incontro interlocutorio con i commercianti svoltosi lunedì e presieduto dall’Assessore al ...

Asilo Nido: chiarimenti del Sindaco di Sora
1 settimana fa

ROBERTO DE DONATIS - «Per opportuna chiarezza in merito ad una tematica sensibile, quella del servizio dell’Asilo Nido Santucci, al fine di evitare ...