29 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

Videocon Anagni: per 1300 famiglie a Dicembre finirà Cassa Integrazione. L’appello dei Comunisti Italiani ai 91 sindaci della Provincia

La segreteria del Pdci (Partito dei Comunisti Italiani) di Ceccano fa un appello a tutti i sindaci della provincia di frosinone, che aderiscano e rispondano al più presto alla lettera che il sindaco Manuela Maliziola ha inviato a i tutti 90 sindaci ciociari, relativa all’urgenza di dichiarare lo stato di crisi di di tutta la provincia, e di fare squadra, formando una cabina di regia per i lavoratori e lavoratrici della Videocon che il 14 dicembre finiranno la cassa integrazione ed entreranno in mobilità. Traduzione: verrano licenziati, non avendo più voce in capitolo sulla vicenda Videocon, oltre al fatto più drammatico che 1300 famiglie finiranno praticamente sul lastrico.

Dichiarare lo stato di crisi per la nostra zona potrebbe essere l’unico modo per poter cercare di far tornare la Ciociaria allo splendore industriale di qualche anno fa; lo stato di crisi ci metterebbe in condizione di poter chiedere tutti insieme finanziamenti e nello stesso tempo aiutare industriali volenterosi ad avere sgravi fiscali se investissero nella nostra provincia.

Per i compagni della Videocon è necessario invece chiedere a gran voce che la cassa integrazione gli venga prolungata di almeno altri sei mesi, mesi in cui una cabina di regia forte della voce di 91 paesi possa trovare una soluzione o investimenti per far ripartire la fabbrica. Non bisogna perdere tempo: la Ciociaria ha bisogno di rinascere; a chi ancora non ha risposto alla lettera sopra citata diciamo e chiediamo a gran voce di farlo velocemente

Tiziano Ziroli
Portavoce Pdci Ceccano

Menu