1 Settembre 2012

Armi chimiche a Ceccano, lo afferma il regista Gianfranco Pannone (di Pietro Alviti)

Sarà interessante presentare sabato 1 “Scorie in libertà” a Ceccano, paese della Ciociaria che da decenni vive l’incubo di una servitù militare, per via delle armi chimiche della seconda guerra mondiale “conservate” nel suo territorio. Non solo Taranto, per intenderci...>>. Sono queste le parole del regista Gianfranco Pannone che, domani 1 settembre, sarà a Ceccano per presentare, in anteprima nazionale, il suo ultimo film documentario sulle conseguenze dello smaltimento delle scorie nucleari nella pianura pontina.

Il regista presenterà il suo ultimo libro docdoc e il film scorie in libertà. Appuntamento sabato primo settembre, in Piazza Municipio a Ceccano, alle ore 21. Le parole di Pannone sulle scorie chimiche, che sarebbero  contenute in munizioni conservate a Bosco Faito, dove una volta sorgeva lo stabilimento della BPD, sono molto gravi. Ascolteremo con interesse la denuncia del regista e le prove che sosterranno le sue affarmazioni.

Pietro Alviti’s Weblog

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.