12 Febbraio 2012

Comunicato stampa della Ditta Liburdi

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della Ditta Liburdi: << Alla luce delle dichiarazioni rese dai mezzi di stampa nella serata di ieri e nella giornata di oggi, ci sembra doveroso fare un comunicato stampa ufficiale.

Innanzitutto ci preme sottolineare  che non è arrivata alla Ditta Liburdi né ieri nè nei giorni scorsi alcuna comunicazione che potesse esser collegata ad una denuncia a piede libero, e quindi le comunicazioni rese dalla stampa sono state accolte come un fulmine a ciel sereno, bensì la chiusura delle indagini preliminari e il relativo avviso ( ex art. 415 bis cpp) sono arrivati nel lontano dal 04 novembre 2011, e tra i possibili reati per i quali risulta iscritto il nome del Signor Liburdi Maurizio non c’è l’inquinamento dell’aria.

A proposito poi sulla presunta denuncia a piede libero e delle dichiarazioni fatte ci sono molteplici osservazioni da fare.

Per il primo punto, che è quello che ci preme di sottolineare principalmente, le analisi effettuate dall’ARPA Lazio sul sito di Ceccano, durante i giorni dell’incendio evidenziano quanto segue:

“ … Gli esiti analitici relativi al controllo effettuato sul materiale particellare di ricaduta ( vedi Rapporto di prova NRG 5 del 05/01/2011), prelevato su superfici esposte (davanzali, tavoli ed altri oggetti presenti nel sito) in aree prossime all’incendio durante le fasi finali dello stesso, hanno evidenziato la presenza di un valore di concentrazione significativo di alcuni congeneri di PCB (1.9 mg/Kg ss, ) nonché di PCDD e PCDF ( 36 mg/Kg ss espressi in Tossicità Equivalente) a significare l’effettivo sviluppo di dette forme di inquinanti durante la fase dell’incendio.

I controlli condotti sulla parte superficiale del terreno ( top-soil) prelevato all’interno dell’area di probabile ricaduta dei fumi hanno mostrato che:

–       La concentrazione dei metalli presenti nel terreno rispetta normalmente il valore previsto per i suoli ad uso verde pubblico, privato e residenziale ( Tabella 1 dell’all.5 alla parte IV del D.LGS. 152/06 e smi) con la sola eccezione dell’Arsenico la cui presenza è stata rilevata nel punto posto a 300 metri a S-E di Casa Simeone (NRG 269): tali superamenti sono da ricondursi ad una normale caratteristica del suolo nel punto stesso;

–       La concentrazione di IPA e PCB rientra nei valori normali riportati nella Tabella 1 del già richiamato Decreto Legislativo;

–       Le concentrazioni di PCDD e PCDF rientrano generalmente nei limiti previsti dalla citata Tabella anche assumendo, talvolta valori prossimi al limite; fa eccezione il campione identificato con NRG 272, prelevato in prossimità della Strada Collami nei pressi della sponda destra del fiume Sacco: tale campione presenta un valore di PCDD e PCDF pari a 12.7 ng/Kg, appena superiore al valore limite di 10 ng/Kg previsto dalla vigente normativa per i suoli ad uso verde pubblico. A proposito di tale superamento corre l’obbligo di segnalare che, da notizie assunte in loco, l’area nella quale si è verificato il superamento sembrerebbe essere stata in anni precedenti teatro di un analogo incidente ad altro opificio.

Le analisi condotte sui materiali vegetali, costituiti sia da vegetazione spontanea (erba) che da prodotti ortofrutticoli (broccoli rapa), sempre prelevati all’interno dell’area di interesse, hanno evidenziato la presenza di quantità apprezzabili di alcuni degli analiti ricercati. E’ stata, infatti, rilevata la presenza significativa di IPA nei campioni di erba prelevata in via Collelami, mentre gli ortaggi hanno presentato una concentrazione di tali sostanze molto più basse. Tale presenza non può essere ricondotta unicamente all’evento occorso, ma deve essere ricollegata all’inquinamento dovuto a traffico veicolare.

Diversa sembra essere la situazione riguardante i quantitativi di PCB e PCDD –PCDF. I valori di concentrazione di tali sostanze, riscontrati sia sulla vegetazione spontanea che sugli ortaggi a foglia larga richiedono che venga adottato uno stato di attenzione in considerazione della possibilità di assunzione di tali sostanze in via diretta od indiretta mediante alimentazione….”

Dopo aver riportato il passo di pagina 2 della relazione alle analisi effettuate da ARPA LAZIO, ci preme precisare alcune cose.

Innanzitutto il sito di Via Anime Sante snc posto all’interno del sito Ex PO.DER.LAT. dove si è promanato l’incendio dal 02/01/2011 al 07/01/2011 è area sottoposta a PIANO ASI, e quindi ricade in zona industriale, per il sito di Via Anime Sante 219 che ricadrebbe da PRG del Comune di Ceccano in Area Agricola ricordiamo che il d.lgs. 152/06 articolo 208 comma 6 “… Entro 30 giorni dal ricevimento della conclusione della conferenza dei servizi, valutando le risultanze della stessa, la regione, in caso di valutazione positiva del progetto, autorizza la realizzazione e la gestione dell’impianto. L’approvazione sostituisce ad ogni effetto visti, pareri, autorizzazione e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali, costituisce, ove occorra, variante allo strumento urbanistico e comporta la dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori…” Si fa presente alle S.V. tutte, che l’ultima Conferenza dei Servizi la Ditta Liburdi, che è stata la definitiva, l’ha convocata nel 2003 con la quale poi è stata concessa l’autorizzazione definitiva quinquennale (come era allora previsto dalla normativa vigente, ad oggi la durata dell’autorizzazione è di 10 anni). Si fa presente che alla Conferenza del 2003 il Comune non ha presentato alcuna opposizione relativamente alla destinazione urbanistica del sito di Via Anime Sante 219, e comunque si ribadisce che al 2003 la Ditta Liburdi era presente su quel sito dal lontano 1972.

Per quel che riguarda i vegetali per i quali è stato vietato il consumo, si precisa in questa sede che il piano di tutela acque regionali, il Piano è stato adottato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 266 del 2 maggio 2006 e approvato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 42 del 27 settembre 2007 (Supplemento ordinario al “Bollettino Ufficiale” n. 3 n. 34 del 10 dicembre 2007) vieta l’utilizzo dei fossi per innaffiare gli orti, per tali motivi gli ortaggi in questione non dovevano proprio sussistere nelle vicinanze del Fosso Pianillo. Relativamente a tale divieto, il Comune di Ceccano aveva ottemperato all’obbligo di comunicazione imposto dalla regione con delle pubblicazioni anche sui giornali locali.

Si precisa che la Tabella 1 dell’All. 5 d.lgs. 152/06 è quella riguardante la “ Concentrazione soglia di contaminazione nel suolo e nel sottosuolo riferiti alla specifica destinazione d’uso dei siti da bonificare”, in tale tabella vengono indicati come valori di riferimento i composti organici per i siti ad uso verde pubblico, privato e residenziale e per i siti ad uso commerciale e industriale.

Ricordiamo per un ulteriore volta che l’area interessata dall’incendio è Area INDUSTRIALE e le analisi riferiscono che i valori restano al di sotto dei limiti previsti per i siti a destinazione VERDE PUBBLICO, PRIVATO E RESIDENZIALE.

In ultimo ci teniamo a ricordare che la Ditta Liburdi all’epoca dell’incendio era azienda certificata con sistema ISO : 14001 e quindi era in possesso della certificazione ambientale, riconosciuta e rilasciata dall’organismo di vigilanza del TUV INtercert dopo accurati e pignoli controlli, e se la situazione fosse stata quella descritta dai mezzi di comunicazione di certo non sarebbero state rilasciate i visti, e sarebbe stata avviata una procedura di segnalazione per il ritiro del certificato, cosa che non si è verificata.

Per rendere la comunità tutta partecipe di quello che sta succedendo, ci preme sottolineare che dopo l’incendio di gennaio e successivo sequestro di gennaio e aprile, con il quale veniva decretata la chiusura definitiva dell’impianto, la Ditta Liburdi non ha abbandonato il sito a se stesso, ma si è impegnata a chiedere immediatamente il dissequestro che in un primo momento non è stato concesso, in seguito ha chiesto nuovamente e gli è stato concesso in data 23/09/2011 con inizio delle operazioni di rimozione dei materiali, previa analitica classificazione e sottoposizione ad analisi chimiche di laboratorio così come previste dal d.lgs. 152/06.

Per le analisi di rito la ditta ha affidato l’arduo compito allo studio OSI srl, e per maggior certezza sulla correttezza e precisione delle operazioni tutte ha nominato suo consulente lo Studio Benedetti 2000 che si compone di tre esperti in materia ambientale, di cui due professori universitari.

Infine a conforto di quanti credano che i monitoraggi dell’Arpa Lazio siano ancora in corso, credo sia doveroso smentire il tutto, in quanto le analisi sono state prodotte dalla scrivente e l’Arpa Lazio si è limitata ad acquisirle semplicemente, nei casi migliori, nella maggior parte dei casi, nonostante le analisi siano quelle di rito, nonché richieste dalla stessa Arpa in alcune missive, lo stesso ente si è limitato a respingerle e a coartare l’azienda a procedere secondo il principio di cautela, che obbliga a considerare pericolosi anche materiali che da analisi non sono tali.

Le analisi svolte dallo studio OSI, per conto della ditta, smentiscono fortemente quanto dichiarato e sostenuto sia dai tecnici dell’Arpa sia da Carabinieri. >>

Alla luce di tutto quanto detto finora, crediamo che le dichiarazioni rese dalla stampa nelle giornate di oggi e di ieri siano infondate e svianti, in considerazione dei risultati delle analisi dell’Arpa Lazio.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SORA - Paura al Serapide, ma questa volta è andata bene. Ora la messa in sicurezza

I lampeggianti accesi nei pressi della struttura hanno fatto subito pensare al peggio.

SORA - Il punto della sitazione sul nuovo caso di Coronavirus certificato in ospedale

Coronavirus - Si tratta di una donna di 65 anni positiva a un solo reagente ed attualmente in isolamento domiciliare.

Ci ha lasciato Luigi Peticca

Si è spento a Sora, presso l'Ospedale SS. Trinità.

SORA - Bonus Bici, 150 euro per chi vive nei comuni con meno di 50 mila abitanti, ecco come richiederlo

Il bonus, pari a 150 euro, potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2020.

Coronavirus: un nuovo caso positivo in provincia di Frosinone riscontrato presso il PS di Sora

Coronavirus - Lo ha annunciato oggi la Regione Lazio nel consueto aggiornamento quotidiano.

Oggi hai portato felicità e amore, benvenuto Tommaso!

Una magnifica giornata che la famiglia ha voluto condividere con tutti noi.

Ci ha lasciato Giuseppe Alati

Si è spento a Sora, presso la propria abitazione in via Carpine.

On line il nuovo video-clip sull'era Covid-19 prodotto da due giovani Sorani doc per il rapper newyorkese "Necro"

Coronavirus - Lo sceneggiatore-regista Mattia Trezza, 27 anni (a sx nella foto), e il montatore-regista Stefano Mattacchione, 26enne (a dx), hanno intrapreso una proficua collaborazione con il Il rapper statunitense originario di Brooklyn.

È venuto a mancare Giuseppe Gerardo Lollo

Si è spento a Sora presso la propria abitazione in via Cocorbito.

L'ex Carabiniere Reale sorano, Angelo Grossi, compie 102 anni. Tanti auguri!

Al termine del secondo conflitto mondiale fu decorato con la croce di guerra per i grandi servigi recati Paese. È stato amico dell'eroe di Fiesole, Alberto La Rocca.

SORA - Cercasi barista, contratto a tempo indeterminato

Possibilità di candidatura dal 06 al 08 Luglio.

SORA - Cercasi cameriere da bar

Annuncio valido fino al 6 Luglio. Contratto a tempo determinato con possibilità di trasformazione a tempo indeterminato.

VIS SORA: il nuovo allenatore è Giordano Maltesi

L'ex centrocampista volsco (dai piedi deliziosi) sostituisce Juan Andres Wachowicz.

SORA - Occupazione suolo pubblico: la nuova ordinanza emessa dal Sindaco De Donatis

Roberto De Donatis - Il testo è stato studiato e redatto con l'obiettivo di tutelare la salute pubblica e favorire la ripresa delle attività economiche sospese a dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

ISOLA DEL LIRI - Domenica 05 Luglio terzo appuntamento targato "Space Music"

Tra i vari ospiti della giornata, suoneranno dal vivo Alessandro Spaziani con la sua batteria, Ernesto Dolvi, sassofonista e finalista a Italia’s Got Talent e il DJ Raffaele Bukowsky.

CALCIO - Federico Di Stefano lascia il Sora. Il suo post sul social pieno d'amore per "Lei"

«Porterò per sempre con me ricordi indimenticabili. Ad maiora Sora»

SORA - Pedonalizzazione centro storico: la proposta di Pio Conflitti

«Se il Consiglio comunale dovesse bocciare la proposta o stravolgerla, valuteremo se organizzare un Referendum popolare cittadino su questa materia, secondo quanto disposto dall’art. 48 dello Statuto comunale di Sora».

45° anniversario della scomparsa di Antonio Valente. Il Prof. Mantova ricorda il genio sorano

L’Associazione Accademia del Leone, sta da tempo allestendo un Archivio-Museo a Sora, in collaborazione col Comune di Sora, che dovrebbe vedere la luce a breve.

Gianni Iacobelli

Intervista a Gianni Iacobelli, frontman della tribute band Tozzi-Morandi “Noi Capitani Coraggiosi”

Elena Baldassarra

Associazione culturale "Iniziativa Donne", realtà no profit molto attiva sul territorio che promuove una cultura del rispetto.

Giovanni Palma

Avv. Giovanni Palma, Presidente del Sora Calcio

Messaggio del Vescovo Antonazzo al mondo del lavoro

Il Vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo affronta il tema più delicato in questo momento post pandemia.

Angelo Sarra

Cantante, speaker radiofonico e doppiatore.

Carenza anestisti e non solo negli ospedali di Frosinone e provincia: il punto della situazione di Loreto Marcelli

Loreto Marcelli - “Come portavoce dei cittadini e vicepresidente della commissione Sanità della Regione Lazio ritengo che le soluzioni messe in campo ad oggi non siano ancora sufficienti”.

Ersilia Montesano

Preside dell'Istituto Comprensivo 2 di Sora.

Il M5S Sora propone di istituire il fondo "SorAiuta"

Coronavirus - Le dichiarazioni del portavoce e consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Sora, Fabrizio Pintori.

"Aeroporto di Roma Frosinone": costituito il comitato promotore

La struttura dovrebbe sorgere nei pressi del casello di Ferentino. Scalo pronto entro il 2024.

ASL FROSINONE - Dal 1° Luglio tornano i papà in sala parto

Asl Frosinone - Una volta accolto, l’accompagnatore riceverà istruzioni sulla necessità di rimanere a fianco della donna, senza spostarsi all’interno del reparto o dell’ospedale, dovendo osservare altresì tutte le precauzioni del caso.

"Peculato ed Induzione Indebita alla consegna di denaro": indagati due dipendenti comunali

Il provvedimento scaturisce da una complessa attività di indagine iniziata nel mese di luglio 2018.

Coronavirus: oggi nel Lazio 31 nuovi positivi. D'Amato critico: «Casi di importazione ma anche calo di attenzione»

Coronavirus Lazio - Due casi in provincia di Frosinone uno dei quali riguarda una donna rientrata dal Perù.

Coronavirus: il bollettino dello Spallanzani (Venerdì 03 Luglio)

Coronavirus Spallanzani - Il consueto aggiornamento sull'emergenza sanitaria in corso divulgato dall'Istituto Nazionale Malattie Infettive situato sulla Portuense.

GALATINA / FROSINONE - Il 61° e 72° Stormo dell'Aeronautica Militare insieme per brevettare nuovi piloti al servizio del Paese

Aeronautica Militare - Il Comando delle Scuole A.M./3ª Regione Aerea “laurea” gli allievi delle scuole di volo di Galatina e Frosinone. Tra loro anche i nuovi piloti di elicottero dei Vigili del Fuoco e della Capitaneria di Porto.

Fontana Liri: il candidato Vittorio Venditti incontra i cittadini

Vittorio Venditti - L' incontro avrà inizio alle ore 10:30 e si protrarrà per due ore.

Luigi Vacana

Intervista al Vicepresidente della Provincia di Frosinone.