27 Marzo 2013

Lorenzo Masi: “Mi sento offeso per ciò che è diventato il palasport”

palasport

Riceviamo e pubblichiamo la seguente segnalazione a firma di Lorenzo Masi.

“Scrivo questo messaggio, rivolto a chi di dovere, ovvero all’Amministrazione Comunale di Ceccano, perché da Cittadino Ceccanese mi sento offeso per ciò che è diventato il Palasport di Via Passò de Cardinale, un eco mostro abbandonato a se stesso. La cosa maggiormente grave e che si sta macchiando anche il nome del Grande Sportivo Ceccanese e campione Europeo ed Italiano a Lui intitolato, con la targa danneggiata da orribili scarabocchi che degradano la rispettabilità del Campione, come la foto evidenzia.

Da Ceccanese e da sportivo, chiedo che venga fatto subito qualcosa, poiché il degrado nasce dal l’abbandono. Se vogliamo salvare quest’opera, dobbiamo anzitutto  tutelarla. Pertanto rivolgo un appello all’Assessore allo Sport di Ceccano affinché faccia in modo che almeno la targa del Grande Campione venga ripulita, nel rispetto dell’uomo e della Città”.

Lorenzo Masi

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Come vivere tre giorni da sogno nella Città Eterna spendendo una cifra ragionevole senza rinunciare alla qualità del soggiorno.

EXTRA

In tremila alla Santissima per la Festa dell'Apparizione

Ecco le immagini del magnifico spettacolo di fede materializzatosi domenica scorsa con l'afflusso di tantissimi pellegrini presso il Santuario.

NECROLOGI

È venuta a mancare Maria Annarelli

Si è spenta presso l'Hospice "Casa delle Farfalle", Isola del Liri.

POLITICA

SORA - Pista ciclabile Pontrinio-Tofaro: lavori in primavera

In via di sottoscrizione il contratto con l’impresa. A seguire, partirà la fase operativa.

EVENTI

In onda su Rai Storia il documentario del regista sorano Emilio Mantova

L'appuntamento è fissato per il 22 Febbraio alle ore 22:50. Il documentario è dedicato alla vita dell’illustre chirurgo Pietro Valdoni ed è il risultato ...

CRONACA

SORA - Va nel suo uliveto e si ritrova in una discarica

Ancora una volta, plastica, lattine, cartacce e ogni genere di rifiuti abbandonati nella proprietà altrui senza porsi mimimamente il problema.